lunedì 20 Settembre 2021
HomePolitica"L'amministrazione ha perso 554.000 € per creare un asilo"

“L’amministrazione ha perso 554.000 € per creare un asilo”

SOMMA VESUVIANA. Un’altra brutta notizia per Somma Vesuviana, l’ennesimo finanziamento perso da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pasquale Piccolo.

A sottolineare il nuovo errore di governo cittadino sono i consiglieri comunali: Giuseppe Auriemma, Giuseppe Cimmino, Vittorio De Filippo, Salvatore Di Sarno, Antonio Granato e Antonio Mocerino. In una nota scrivono:

“Altra opera a costo zero per il comune e i cittadini di Somma Vesuviana non realizzata!
L’Amministrazione Piccolo continua a perdere importanti finanziamenti.
Dopo quelli previsti per la seconda isola ecologica, il centro polifunzionale ed il POC 2014-2020, sezioni “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale” e “Promozionali sul territorio regionale”, l’attuale Amministrazione si lascia sfuggire anche i fondi PAC per la costruzione di un nuovo asilo nido, da realizzarsi in località Cupa di Nola, pari a € 554.000,00! di cui € 354.000,00 per la realizzazione della struttura ed € 200.000,00 per la spese di gestione che sarebbero stati erogati nella seconda annualità.
L’opera avrebbe modificato e migliorato radicalmente l’offerta dei servizi per la prima infanzia completamente assente nel nostro comune. La stessa rientrava nella strategia regionale ed europea di incrementare l’offerta pubblica per la prima infanzia carente in alcune zone del territorio regionale.
In un periodo storico come quello attuale, dove le risorse economiche e finanziare locali sono ridottissime, è inammissibile da parte dell’amministrazione tanta superficialità ed incompetenza.
I finanziamenti regionali ed europei rappresentano al momento l’unica vera risorsa disponibile per i Comuni per realizzare progetti necessari per lo sviluppo della società e del territorio.
Le tante occasioni perse in questi primi due anni e mezzo di consiliatura evidenziano una incapacità cronica e strutturale da parte dell’Amministrazione Piccolo, probabilmente più interessata a trovare inutili e precari equilibri politici rispetto alla reale e concreta crescita della nostra Città.
Eppure, nel corso della campagna elettorale, lo stesso Sindaco Piccolo aveva promesso che tanta sarebbe stata l’attenzione della futura amministrazione rispetto alle opportunità provenienti dalla Regione e della UE, facendone in tal modo un punto cruciale del suo programma.
È evidente allora che si è trattato dell’ennesimo impegno non mantenuto!
Allo stato “NON CI RESTA CHE PIANGERE”!!!”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti