mercoledì 30 Novembre 2022
HomeNewsA Napoli ci si potrà “immergere” nel presepe con i visori VR,...

A Napoli ci si potrà “immergere” nel presepe con i visori VR, torna “NAtivity”

“Entrare” nel presepe in prima persona, attraverso l’utilizzo di tecnologie attualmente sulla bocca di tutti grazie allarincorsa al Metaverso come i visori VR. È NAtivity Experience, l’esperienza che riproduce fedelmente il presepe napoletano tradizionale e lo divulga in tutta la sua ricchezza, ma per farlo permette al visitatore di immergersi” all’interno del presepegrazie alla realtà virtuale.

Giunto alla terza edizione, quest’anno la NAtivity Experience torna nel ventre di Napoli, confondendosi tra le botteghe e i maestri artigiani del centro storico. L’esperienza sarà fruibile a partire dal 26 novembre 2022 (alle 18.00 l’inaugurazione) e fino al 6 gennaio 2023 nella chiesa di San Biagio Maggiore in via San Biagio dei Librai.

Ma in cosa consiste l’esperienza? “L’utente – spiega Enrico Napolitano, ideatore e sviluppatore del format NAtivity si accomoderà su uno sgabello girevole e indosserà un visore professionale che, a differenza di altre mostre multimediali, sarà collegato a un pc ad alte prestazioni che consentirà di essere letteralmente immersi all’interno del sogno di Benino, che da tradizione è il pastore più rappresentativo del presepe partenopeo. È dal suo sogno infatti che prende vita il presepe e sarà lui stesso ad accompagnare l’utente a conoscere i suoi amici pastori e bottegai. Il tutto tenendo fede alle peculiarità del vero presepe napoletano, trasformando così l’esperienza immersiva in un modo per tramandare una tradizione secolare vanto della nostra terra e della nostra città”.

La NAtivity Experience, progetto tutto made in Napoli, è accessibile lunedì dalle 15.00 alle 19.00; dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00; il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 20.00. Info e prenotazioni sul sito ETES o visitando https://bit.ly/NAtivity.

Quest’anno NAtivity Experience gode, oltre del supporto della Fondazione Vico, del patrocinio morale del Comune di Napoli, che condivide le finalità divulgative e di recupero della tradizione dell’iniziativa. Sarà inoltre supportata dalle associazioni Storie di Napoli e Storie Campane e rientrerà nell’offerta turistica di Vascitour e InsolitArt Tour. A partire dal 4 dicembre e fino all’8 gennaio 2023, inoltre, la NAtivity Experience verrà replicata anche a Sorrento, all’Igloo Village, con il sostegno del Comune di Sorrento.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti