lunedì 25 Ottobre 2021
HomePoliticaA Ottaviano parte Comune In, l'app interattiva per le notizie della città

A Ottaviano parte Comune In, l’app interattiva per le notizie della città

OTTAVIANO. Presentata l’app interattiva “Comune In”. Il sindaco: “Amministrazione ancora più vicina ai cittadini”

“Invitiamo tutti i cittadini a scaricare la app Comune In. Ci auguriamo che almeno uno smartphone per ogni famiglia di Ottaviano abbia l’applicazione installata: da parte nostra ci impegneremo ad utilizzarla per comunicare in maniera veloce ed efficace tutte le informazioni e le notizie utili riguardanti la città”. Così il sindaco Luca Capasso ha commentato il lancio di “Comune in” uno strumento che consente alla Pubblica Amministrazione locale di comunicare in modo semplice e diretto con i cittadini.

L’iniziativa è stata presentata nella sala consiliare “Pasquale Cappuccio” del Comune di Ottaviano.

L’app Comune In è un’applicazione per dispositivi mobili Android e iOS, scaricabile gratuitamente dagli appositi store: basta cercare “Comune In Ottaviano” per poi installarla sul proprio cellulare. In questo modo il Comune di Ottaviano terrà aggiornati i cittadini in tempo reale su eventi, sagre, iniziative culturali  ma anche segnalazioni di guasti e disservizi, oppure ancora avvisi di emergenza della protezione civile e attività dell’amministrazione. “Si tratta anche di uno strumento che garantisce la trasparenza, perché avvicina ancora di più i cittadini alla pubblica amministrazione”, ha aggiunto Capasso.

L’app, inoltre, è anche interattiva e consente agli utenti di inviare messaggi o segnalazioni al Comune. I dettagli tecnici sono stati illustrati da Giovanni Notaro di Team Progetto Creativo, la società che ha ideato l’app.

Alla conferenza ha partecipato anche una rappresentanza delle scuole di Ottaviano: “E’ ai giovani che ci rivolgiamo principalmente: chiediamo loro di spiegare ai genitori l’importanza dell’iniziativa e li invitiamo ad usare la app”, ha concluso il sindaco.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti