sabato 3 Dicembre 2022
HomePoliticaA Portici acqua alta come Venezia, ma il sindaco pensa a Napoli....

A Portici acqua alta come Venezia, ma il sindaco pensa a Napoli. M5S: “Strade gruviera senza nessun intervento”

Portici. Le abbondanti piogge degli ultimi giorni sono state sufficienti a rendere piazza San Ciro un vero e proprio lago con strade in stile “Venezia”, ma con disagi per pedoni e automobilisti. Tuttavia, come denuncia il Movimento 5 Stelle, proprio negli ultimi giorni il sindaco ha pensato bene di “bacchettare” – via social – l’amministrazione comunale di Napoli, proprio relativamente agli allagamenti, mentre nella città che amministra si è verificato pressappoco lo stesso scenario.

 

 

“Il sindaco farebbe meglio a pensare alle nostre strade invece di guardare le altre città. Portici è 4 kmq, dunque una città relativamente concentrata, ma lui parla di Napoli e degli allagamenti. Il tutto mentre è chiaro che ci vuole manutenzione ordinaria e straordinaria per le nostre strade che sono una gruviera: lui governa dal 2004 tranne i 3 anni di Marrone, ci chiediamo cosa abbia fatto di concreto”. Intanto, sui vari social non sono mancate foto relative alle condizioni delle strade allegate di Portici, in particolare di piazza San Ciro, con tanto di riferimento a Venezia e suoi gondolieri. Una situazione resa “scherzosa” dagli internauti, ma che appare estremamente problematica se si considerano i rischi e disagi per chi, nonostante le bombe d’acqua, si trova in strada e deve affrontare gli allagamenti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti