martedì 1 Dicembre 2020
Home Appuntamenti “A sera d’ò nciucio”, questo fine settimana nel borgo antico a Saviano

“A sera d’ò nciucio”, questo fine settimana nel borgo antico a Saviano

SAVIANO. Sabato e domenica 12 e 13 settembre a Saviano la X^ edizione di “A sera d’ò nciucio”. L’antico borgo di Sirico si trasformerà in un suggestivo scenario pittoresco e fantasioso con luci, colori e ritmo, con spazi dedicati alla gastronomia, alla musica e al divertimento. 

Si svolgerà sabato 12 e domenica 13 settembre la X^ edizione  della manifestazione “A sera d’ò nciucio” nel borgo antico della contrada di Sirico di Saviano.

- Advertisement -

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Socio Culturale “Rione Siricio – Michela Polverino” per far rivivere le antiche usanze attraverso un percorso di storia, arte, cultura, sapori e mestieri che si articola tra i vicoli, i portoni, i cortili del vecchio borgo. A fare da filo conduttore sarà ovviamente O’ ‘nciucio, cioè il pettegolo. La manifestazione è stata presentata nel corso di un incontro a Palazzo Allocca alla quale hanno partecipato i vertici dell’Associazione culturale Michela Polverino, guidata dal Presidente Sabato Franzese, il Sindaco Carmine Sommese, il Consigliere della Città metropolitana di Napoli Francesco Iovino, la professoressa Mena Carrella e lo storico Vincenzo Ammirati.

“La manifestazione si svolge tutta nei luoghi degli antichi lavori dei contadini, dei mestieri, dei sapori, della genuinità e della serenità della vita di un tempo – dicono gli organizzatori della kermesse – Attraverso vicoli, portoni e bassi si realizza la semplicità, la solidarietà e la gioia di condividere un passato che ritorna prepotente e che diventa “nciucio”, cioè strumento di partecipazione emotiva alle vicende altrui senza cattiveria o valore limitante e che ricostruisce una nostalgica atmosfera in cui tutto è possibile tra musica, balli, scene e arti popolari quasi del tutto estinte”.

In ogni vicolo, portone, basso, di Sirico, come in tempi antichi, si riassaporeranno i tradizionali piatti tipici locali e del buon vino, accompagnati da musica, balli e soprattutto ‘o ‘nciucio.

“C’è un forte impegno da parte dell’Amministrazione comunale e della Città metropolitana di Napoli – ha detto il Consigliere Francesco Iovino – per individuare momenti culturali legati alla tradizione dei saperi e delle conoscenze importanti per costruire un modello di vita organizzativa moderna e valida in un’area metropolitana di Napoli così vasta ma così importante sul piano territoriale, in particolare su quella nolana e Saviano. Sirico con la”sera d’ò ‘inciucio” rappresenta sicuramente uno di questi momenti”

 

 

 

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Popolari e Riformisti: “No al Bilancio, si pagano fatture di 15 anni fa per 320mila€”

Sant'Anastasia. Riequilibrio di Bilancio, l'illuminazione per valorizzare monumenti pubblici e infins Parchi giochi per bambini. sono alcuni dei punti su cui ...

Casillo scrive a Giletti: “L’immagine del Vesuvio che ha dato danneggia cittadini, piccole imprese, associazioni”

Ottaviano. Il presidente del parco nazionale del Vesuvio Agostino Casillo scrive una lettera aperta a Massimo Giletti dopo la trasmissione di domenica. Egr....

Nasce “Prove di futuro”, una rubrica culturale delle associazioni del territorio

Somma Vesuviana. Nasce "Prove di futuro", una rubrica culturale che si pone l'obiettivo di creare un luogo d'incontro, momentaneamente virtuale, dove far nascere riflessioni...

Chiede il pizzo ad ex sindaco vittima di camorra, lui lo fa arrestare

Calvizzano. Chiede il "pizzo" a ex sindaco, il cui papà fu ucciso perché si oppose alle richieste estorsive, lui non esita un attimo...

Sanzioni e denunce per violazioni Anticovid, effettuati dalla Finanza 1159 controlli

Napoli. Sanzioni e denunce per violazioni Anticovid, controllati 1159 tra negozi e persone. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha rafforzato...
- Advertisment -