giovedì 23 Settembre 2021
HomeCronacaVendetta privata, accoltellato per questioni di vicinato. Arrestato 41enne

Vendetta privata, accoltellato per questioni di vicinato. Arrestato 41enne

CASANDRINO. Vendetta privata, accoltellato un uomo dopo che aveva saputo di una furiosa lite per questioni di vicinato. I carabinieri hanno arrestato il responsabile poco dopo, Umberto Buonanno, 41 anni incensurato, residente a Sant’Antimo.

Denunciati, inoltre, in stato di libertà un 18enne e  un 65enne coinvolto nella lite.

I motivi del malcontento tra i vicini di casa erano gli stessi da qualche tempo ma questa mattina dopo l’ennesima lite scoppiata, la vicenda è finita nel sangue. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Grumo Nevano che hanno ricostruito l’intera vicenda. I militari sono giunti in via Arno, teatro della lite, poiché, armato di coltello e alla presenza del 18enne, Umberto Buonanno aveva sferrato due coltellate a Giuseppe Russo, 43enne di Sant’Antimo, già noto alle forze dell’ordine, dopo che quest’ultimo aveva avuto una lite scoppiata per motivi di vicinato con il 65enne, anche questi presente all’accoltellamento successivo alla lite.

Dopo aver allertato i soccorsi del 118, per Russo, i militari hanno ricostruito la dinamica del fatto di sangue rintracciando il responsabile che nel frattempo era ritornato nella sua abitazione. In casa i carabinieri hanno ritrovato e sequestrato, anche l’arma usata per il ferimento. Umberto Buonanno è stato arrestato e portato in carcere a Poggioreale. Il ferito è stato portato all’ospedale di Frattamaggiore, dove i medici del pronto soccorso gli hanno riscontrato una ferita d’arma da taglio alla base toracica sinistra e al cavo ascellare sinistro, guaribili in 20 giorni. Al momento Russo è ricoverato in osservazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti