giovedì 28 Gennaio 2021
Home Comunicati stampa Acerra. Non si ferma all'alt, investito il vice comandante dei vigili. Arrestato

Acerra. Non si ferma all’alt, investito il vice comandante dei vigili. Arrestato

ACERRA. A bordo del ciclomotore non si ferma all’alt dei vigili urbani e investe il vice comandante della polizia municipale. Agli arresti domiciliari un 20enne di Acerra

Non si è fermato all’alt della Polizia Municipale perché a bordo di un ciclomotore senza assicurazione e senza casco, investito il vice comandante dei vigili urbani di Acerra impegnato nella quotidiana azione di controllo del territorio. Finisce gli arresti domiciliari, un 20enne per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, residente ad Acerra, questa mattina è stato fermato da due pattuglie di vigili urbani che in pieno centro stavano svolgendo un’azione di controllo sui veicoli in circolazione.
A bordo del ciclomotore, su cui si stanno effettuando altri accertamenti, erano in due: un 20enne ed un ragazzo minorenne. Il guidatore non si è fermato al primo alt dei vigili urbani, ha proseguito cercando di aggirare anche gli altri due agenti che gli avevano intimato di fermarsi, investendo l’ufficiale della Polizia municipale, ed è poi scappato. Immediatamente il ciclomotore è stato inseguito da un’auto dei vigili urbani ed è stato rintracciato, fermato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Il vice comandante del Corpo della Polizia municipale, che nonostante le lesioni ha partecipato all’inseguimento, ha riportato escoriazioni varie al volto, ad una gamba e ad un braccio e un sopracciglio spaccato. Le operazioni di controllo del territorio da parte dei caschi bianchi sono ancora in corso.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -