venerdì 27 Gennaio 2023
HomeAttualitàAcquistare doni fatti a mano per aiutare il Cives

Acquistare doni fatti a mano per aiutare il Cives

Sant’Anastasia. Che bello ricevere un dono a Natale, ancora di più se fatto a mano.

Dona un unico e personalizzato ninnolo natalizio creato nei nostri laboratori della Cives che accompagna un goloso sacchetto di buonissimi cioccolatini.

E per un regalo importante è possibile ordinare le “bolle presepe” del colore preferito . Il tuo acquisto allieterà il Natale dei tuoi cari e sosterrà

la fitta rete di attività della :

CIVES – Centro integrato per la Valorizzazione Etnica di Sistema- che raggruppa tra l’altro le associazioni Unione Italiana Dei Ciechi e Degli Ipovedenti Presidio Di Sant’Anastasia-Pomigliano e paesi vesuviani, A.S.D. Real Vesuviana, Solid’Arte, Associazione dei diversamente abili della Campania APS. Ogni confezione regalo costa €10.00

Le ordinazioni possono essere effettuate telefonando ai numeri: 0818983113. 351-0903-222. Presso Ufficio CIVES nei seguenti orari: tutti i giorni dalle 10 alle 13, e dalle 15 alle 18, tranne il sabato e la domenica.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti