giovedì 23 Settembre 2021
HomeCronaca"Affare", iPad a prezzo stracciato ma è il "pacco"

“Affare”, iPad a prezzo stracciato ma è il “pacco”

NAPOLI. All’inizio è l’iPad poi nel pacco .. il “pacco”. Quello vero: la mattonella. Si, quella che il ben noto film “Pacco, doppio pacco e contropaccotto”, diretto da Nanni Loy nel 1993, mette in scena uno spaccato del “sistema”, tutto partenopeo, della truffa di strada.

Uno spaccato attuale. Che insiste e persiste nella città col Vesuvio all’orizzonte. E con clienti a caccia dell'”affare”. Ma questa volta i due truffatori – quelli veri – sono finiti in manette, denunciati dai carabinieri mentre tentavano di truffare due turisti stranieri. Questi ultimi, però, si erano lasciati ammaliare dal prezzo “stracciatissimo” degli iPad proposti dai due truffatori – in un regolare negozio avrebbero pagato poco più di 500 euro – che li avrebbero venduti al prezzo vantaggioso di appena 100 euro, fino ad arrivare anche ad 80. Ecco l’affare-truffa. Ecco che ad assistere a tutta la scena – tal quale a quella del film – per fortuna c’erano i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia Napoli Centro. I militari dell’arma avevano avvistato il fare sospetto dei due truffatori – due 45 enni, uno del quartiere di Napoli Ponticelli, l’altro del centro storico – che avevano avvicinato alcuni turisti appena sbarcati e che passeggiavano nei pressi del molo Beverello. I due malavitosi armeggiavano con i due supporti super tecnologici mostrando agli avventori le caratteristiche dei due tablet computer di ultima generazione della Apple. Insomma stavano per far concludere l’affare, illecito, ai danni dei due turisti e a quel punto è scattato l’intervento dei carabinieri che hanno bloccato e denunciato per tentata truffa i due 45enni, tra l’altro già noti alle forze dell’ordine. I due sono stati perquisiti ed entrambi avevano con loro due identiche custodie per iPad: una conteneva il mini computer – ed era quello che mostravano per la vendita super vantaggiosa – mentre nella seconda custodia – ovvero il “pacco” – vi era inserita la mattonella. Ed era, dunque, quest’ultima che i due turisti stavano per acquistare a prezzo stracciato.

di Patrizia Panico

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti