mercoledì 27 Gennaio 2021
Home Cronaca Agguato a Pomigliano, 35enne freddato alla testa con una calibro 9

Agguato a Pomigliano, 35enne freddato alla testa con una calibro 9

POMIGLIANO D’ARCO. Agguato nella notte, freddato alla testa con una calibro nove, morto sul colpo Giuseppe Di Marzo, 35enne, pregiudicato di Pomigliano d’Arco, soprannominato ‘O Cavallar’.

Il luogo, teatro dell’omicidio avvenuto nella notte in via Pratola Ponte, è ancora recintato per consentire ai carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna di raccogliere ulteriori prove. Sul posto i militari dell’arma hanno subito rinvenuto la pistola con la quale è stato commesso l’omicidio, nonché un’ogiva deformata e un bossolo – calibro 9.

Sono tutt’ora in corso ulteriori accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica dell’evento, dai primi accertamenti, pare che fosse in corso una feroce lite tra la vittima ed alcune persone. Lite terminata mortalmente per il pregiudicato che è stato, infine, ucciso con un colpo che lo ha raggiunto alla tempia sinistra. Qualcuno della zona sentiti i colpi di arma da fuoco ha allertato il 112, in pochi minuti sul posto sono giunti i militari del Nucleo investigativo e un’ambulanza del 118 ma per la vittima non è stato potuto fare altro che constatarne il decesso. Giuseppe Di Marzo aveva precedenti per furto, rapina ed estorsione, infine, la vittima faceva parte un tempo del clan Foria di Casalnuovo, gruppo attualmente quasi estinto.

- Advertisement -

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -