giovedì 2 Aprile 2020
Home Appuntamenti Aiutiamo Serena, a Somma una giornata per trovare un donatore

Aiutiamo Serena, a Somma una giornata per trovare un donatore

SOMMA VESUVIANA. Aiutare Serena e chi attende trapianto di midollo, a Somma una giornata per trovare un donatore.

Una giornata per aiutare la giovanissima Serena Piccolo e tutti quelli che sono in attesa di trapianto di midollo. Tutti i cittadini tra i 18 e i 35 anni  potranno presentarsi alla giornata di sensibilizzazione per la tipizzazione midollare (tramite tampone salivare) ed entrare così a far parte della banca dati mondiale. L’iniziativa si terrà a Somma Vesuviana sabato 8 febbraio al Teatro Summarte (via Roma 15) dalle 9 alle 18 ed è nata per accogliere l’appello del papà di Serena, la 17enne di origini sommesi ma residente a Pomigliano d’Arco, affetta da una rarissima patologia e che ora è in attesa di un trapianto di midollo osseo all’ospedale Bambino Gesù di Roma.

- Advertisement -

Una giornata di solidarietà concreta, organizzata dal comitato “#noiperlei” con il pieno sostegno dell’Admo (associazione donatori midollo osseo), alcuni medici e volontari saranno sabato impegnati senza sosta per accogliere tutti quelli che vorranno donare un campione da far analizzare. I requisiti per essere un probabile donatore di midollo sono: avere un’età compresa tra i 18 e 35 anni, essere in buono stato di salute e pesare almeno 50 kg.

La fase di tipizzazione consiste in un colloquio con un medico, la firma del consenso informativo e l’adesione al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR) e solo dopo questi passaggi viene effettuato un semplice prelievo di di saliva. Il campione viene poi tipizzato, estraendo i dati genetici che confluiscono nel Registro Nazionale, collegato con tutti i Registri Internazionali. Da quel momento si è un potenziale donatore di midollo osseo.  Più saranno le persone presenti sabato maggiori saranno le possibilità di trovare un donatore compatibile con Serena e con i tanti che ogni giorno attendono un trapianto che possa salvargli la vita. “Contiamo su tutti voi”, affermano dal comitato #noiperlei, “siamo sicuri che tanti nostri concittadini non lasceranno inascoltato l’appello del papà di Serena. Basta poco per salvare una vita, vi aspettiamo l’8 febbraio al Summarte”.

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Covid19. Ciccone (UIL pensionati) “Rischiamo crisi sociale”

NAPOLI – Mentre il Paese vive una delle più grandi emergenze della storia e i numeri dei nuovi contagi iniziano a lasciar intravedere spiragli...

Fiorillo. “Mascherine, grazie alla comunità cinese. Attenti ai truffatori”

POLLENA TROCCHIA. Attenzione alle truffe e a chi sta approfittando di questa emergenza per rubare. E' l'appello che arriva dall'assessore di Pollena Trocchia, Pasquale...

S.Anastasia-Somma. I nuovi orari degli uffici postali

SANT'ANASTASIA-SOMMA VESUVIANA. I nuovi orari degli uffici postali di via Primicerio, Madonna Dell'Arco (Sant'Anastasia), poi corso Italia e Rione Trieste (Somma Vesuviana). Cambio d'orario per...

Coranavirus. Rischio focolaio in una casa di riposo, avviato il trasferimento

NAPOLI. La vicenda della casa-alloggio Dimora Flegrea - La Casa di Mela, un residenza privata per anziani non assistenziale e non convenzionata, sta...

Monitor al reparto Covid di Boscotrecase: la donazione

SAN GIUSEPPE VESUVIANO-BOSCOTRECASE. Donati tre monitor multiparametrici all'Ospedale di Boscotrecase dai "Lions Club San Giuseppe Vesuviano terre del Vesuvio". Un inizio difficile per i "Lions...
- Advertisment -