martedì 23 Luglio 2024
HomeAppuntamentiAl Castello di Baia il balletto del teatro San Carlo

Al Castello di Baia il balletto del teatro San Carlo

BACOLI. Il balletto del teatro San Carlo al Castello di Baia con “Le quattro stagioni”. Nuova creazioni di Giuseppe Picone su musiche di Antonio Vivaldi. Sabato 18 luglio ore 21.

Dopo mesi di lockdown per l’emergenza Covid, il Balletto del Teatro di San Carlo torna in scena, sabato 18 luglio alle ore 21.00, in uno dei luoghi più affascinanti della regione, il Castello di Baia a Bacoli. In programma una nuova coreografia firmata da Giuseppe Picone concepita su Le quattro stagioni, di Antonio Vivaldi. Una nuova creazione che il direttore del Balletto del Massimo napoletano ha ideato seguendo tutte le regole vigenti sul distanziamento sociale e che sarà interpretata, oltre che da tutti i tersicorei del Lirico, anche dallo stesso Picone. I costumi sono di Giusi Giustino, le luci di Nunzio Perrella. Lo spettacolo rientra in “Regione Lirica”, progetto sostenuto dalla Regione Campania che prevede appuntamenti di rilievo da luglio a dicembre 2020 nei luoghi di interesse storico e  artistico della Campania. I celebri concerti conosciuti come “Le Quattro Stagioni” furono pubblicati all’inizio della raccolta di Antonio Vivaldi “ ll Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione nel 1725” e sono tuttora tra le pagine più note e amate della musica barocca. La loro caratteristica è di essere “musica a programma” in quanto ogni concerto era accompagnato da un breve sonetto che descrive le caratteristiche di una stagione: primavera, estate, autunno e inverno.  Giuseppe Picone ha concepito una nuova coreografia su queste musiche che tiene conto della delicata situazione dell’emergenza sanitaria, valorizzando il distanziamento degli artisti in una innovativa ricerca sul movimento e sul gesto.  Sua l’ideazione di un personaggio, il Vento, che interpreta come étoile insieme alle coreografie di insieme sulle stagioni nella magica ambientazione del Castello di Baia.

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche