domenica 20 Settembre 2020
Home Senza categoria Al teatro Sannazaro: "Annella di Portacapuana"

Al teatro Sannazaro: “Annella di Portacapuana”

NAPOLI. ANNELLA DI PORTACAPUANA da Gennaro Davino regia di Lara Sansone con Leopoldo Mastelloni, Vincenzo De Lucia, Lara Sansone, Mario Aterrano, Ingrid Sansone
Giosiano Felago, Corrado Ardone, Ciro Capano, Massimo Peluso, Oscarino Di Maio
Christian La Sala. Greta Gallo, Gabriel Vanorio, Christopher Vanorio. Scene
Retroscena s.r.l.costumi , Luisa Gorgi Marchese, coreografie , Alessandro di Napoli
elaborazione musiche, Paolo Rescigno Studio 52
Sarta Ersilia Iannone Trucco e Parruco Ciro Florio, produzione
Teatro Sannazaro Centro di Produzione

Al teatro Sannazaro da venerdì 1 febbraio alle ore 21.00 (fino al 10 febbraio) per la “linea tradizione la nostra” va in scena “Annella di Portacapuana” da Gennaro Davino per la regia di Lara Sansone con Leopoldo Mastelloni.
Nel 1971, Nino Veglia e Luisa Conte decisero di inaugurare il Teatro Sannazaro con un grande classico: “Annella di Portacapuana”. Oggi a distanza di quarantasette anni il mitico spettacolo torna in scena, in una veste nuova, con Leopoldo Mastelloni e la compagnia del Teatro Sannazaro, per la regia di Lara Sansone che anche per questo evento ha pensato ad un allestimento atipico, che possa coinvolgere la struttura tutta, come è un po’ nel suo stile, in un grande spettacolo della tradizione reinterpretato in una chiave più attuale ed innovativa.
L’Annella è forse l’ultimo esempio di autentica commedia dell’arte. Un classico capace di resistere al tempo, ad operazioni di restauro filologico e di riproposta scenica.
La commedia della seconda metà del Settecento non ha perduto molto del suo originario e robusto incanto di linguaggio e di persuasione scenica e anzi in alcune parti ha acquistato una sua più fluida e composta misura di ritmo. La prerogativa di avere in house artisti di grande talento e comprovata esperienza ci permette di sperimentare l’esperienza delle grandi compagnie di genere, capaci di arricchire il canovaccio di preziose inventive di istinto e la presenza di un grande istrione, quale Leopoldo Mastelloni ne assicura il risultato.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

“Sotto la sedia”: la carriera da arbitro internazionale di tennis di Peppino Di Stefano

I tornei in tutto il mondo, le coppe Davis, i campioni incrociati 40 anni di grande sport in un libro Capri, 19 settembre -...

“Le ragione del no”, successo per il convegno di Siamo Sommesi

Somma Vesuviana. Grande interesse di pubblico per l’incontro su “Le ragioni del no”, ideato e organizzato dal gruppo politico di maggioranza Siamo Sommesi al...

Domani l’Art Walking ed il Casamale si trasforma in Gallery

Somma Vesuviana. “Domani alle ore 10 evento organizzato dalla Vascio Room Gallery in continuità con il progetto “Ombrediluce” approvato ed accompagnato dall’Amministrazione Comunale....

Grave lutto per l’assessore Prisco, è morta la mamma

Ottaviano. Serenamente si è spenta Carmela del Vecchio, mamma dell'assessore al Comune di Somma Vesuviana Stefano Prisco. A darne notizia è il Psi, partito...

AVVICENDAMENTO AL COMANDO AEROPORTO CAPODICHINO “UGO NIUTTA” DI NAPOLI

Il Colonnello FERRAMONDO cede il comando dell'Aeroporto MIlitare al Colonnello VICARI. Venerdì 18 settembre 2020, presso il Comando Aeroporto di Capodichino si è svolta la...
- Advertisment -