lunedì 28 Settembre 2020
Home Cronaca Amante sanguisuga: anziano 70enne simula una rapina, denunciato

Amante sanguisuga: anziano 70enne simula una rapina, denunciato

NOLA. Stanco di dare soldi e fare continui regalini alla sua giovane amante, un anziano 70enne simula una una finta rapina di 2 mila euro a suo danno con la donna e con i carabinieri. Ma ai militari dell’arma l’anziano non convince e viene denunciato per simulazione di reato.

“Avevo appena prelevato 2mila euro al bancomat ma due rapinatori mi hanno seguito e portato via tutto”, l’avrebbe raccontata più o meno così l’anziano ai carabinieri della locale compagnia aggiungendovi, infine, anche le percosse da parte dei due balordi, i quali, registrata l’intera scena del 70enne che era andato in banca per un prelievo di 2mila euro in contante, lo avebbrero poi atteso in una zona solitaria per estorcergli tutto con la forza. Un racconto alquanto anomalo: fin da subito risultato pieno di contraddizioni, almeno ai carabinieri, che hanno fatto fatica a credere alla storia nel nonnino percosso e rapinato. Due i particolari che hanno fatto vacillare il suo racconto: primo, il 70enne non aveva segni di percosse, né ferite sul corpo, tant’è che non aveva minimamente accennato ad un soccorso nel locale ospedale di Nola; secondo, la cifra prelevata, 2mila euro contante, era troppo alta per un unico prelievo allo sportello bancomat dell’agenzia. E senza contare, infine, la totale assenza di testimoni riguardo all’accaduto: due sconosciuti che a bordo di uno scooter lo avrebbero seguito percosso e rapinatogli del denaro. Nessuna traccia. Incalzato, dunque, dai carabinieri il vecchietto ha cominciato a farfugliare altre scuse, altre versioni che infine lo hanno fatto capitolare e mettere nero su bianco la verità dei fatti. In realtà il 68enne, sposato di Nola, era arcistufo di foraggiare la sua focosa amante, una donna più giovane di lui, che stando al racconto dell’anziano la donna chiedeva soldi di continuo. “Non ce l’ho fatta più e ho finto la rapina”. Se poteva “passare”, si fa per dire, la bugia all’amante, di certo la bugia non poteva farla franca con le forze dell’ordine che hanno denunciato l’anziano per simulazione di reato: ovvero per aver falsamente denunciato di essere stato vittima di rapina da parte di 2 rapinatori che si impossessavano di 2mila euro in contanti appena prelevati in banca.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Successo per il Premio Ambasciatori del Sorriso 2020

SAN VITALIANO. Grande successo per il Premio  Ambasciatori del Sorriso 2020. Tra i premiati tante eccellenze. Dott. Paolo Ascierto, il magistrato Catello Maresca, lo scultore...

Giovedì sera al Museo, riparte la programmazione al MANN

NAPOLI. Visite ed eventi serali al Museo, si riparte: dal 1° ottobre al 3 dicembre, il MANN sarà aperto ogni giovedì, dalle 20 alle...

De Luca, ecco la nuova giunta regionale

NAPOLI. Vincenzo De Luca, rieletto presidente della Regione Campania, ha già designato i componenti della prossima giunta regionale del suo secondo mandato. Vicepresidente confermato...

42 kg di marijuana e 115 piante di cannabis sequestrate a Cimitile

CIMITILE.  I carabinieri della stazione di Cimitile, insieme a quelli della sezione operativa di Nola hanno rinvenuto all’interno di un casolare disabitato 115 piante...

4 Giornate di Napoli, De Magistris: “W Napoli antifascista”

NAPOLI. Di seguito il post del sindaco di napoli Luigi De Magistris in occasione del 77esimo anniversario delle 4 Giornate di Napoli. “27-30 settembre 1943:...
- Advertisment -