lunedì 20 Settembre 2021
HomePoliticaAmbiente: i sindaci di Ottaviano, Somma, Pollena e San Felice a Cancello...

Ambiente: i sindaci di Ottaviano, Somma, Pollena e San Felice a Cancello a Bruxelles

Ambiente ed efficienza energetica: i sindaci di Ottaviano, Somma Vesuviana, Pollena Trocchia e San Felice a Cancello in missione a Bruxelles.

I rappresentanti della amministrazioni comunali di Ottaviano, Somma Vesuviana, Pollena Trocchia e San Felice a Cancello hanno partecipato alla cerimonia ufficiale del Patto dei Sindaci a Bruxelles.

Il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

Il Comune di Ottaviano è capofila ed è rappresentato a Bruxelles dal sindaco Luca Capasso e dal presidente del consiglio comunale Biagio Simonetti. Il comune di Ottaviano ha presentato un progetto alla Regione Campania ed ha ricevuto un finanziamento per la redazione del piano che si prefigge di raggiungere gli obiettivi di riduzione del 20% delle emissioni di CO2.  Si tratta di 377.225,75 euro per la redazione dei Paes, piani di azione per l’energia sostenibile. L’ottenimento del finanziamento consentirà, dunque, di effettuare interventi concreti per  migliorare la qualità della vita dei cittadini attraverso iniziative tese a ridurre le emissioni di Co2  e, nel contempo, aumentare il livello di efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili.
“Abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con amministratori e politici di tutta Europa e con loro abbiamo potuto scambiarci esperienze e best practice sul tema delle energie sostenibili, sempre più importante per il futuro del nostro territorio”, spiegano Luca Capasso e Biagio Simonetti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti