sabato 26 Settembre 2020
Home Politica Ambrosio (Bifulco Anna onlus) alle Regionali con Fi presenta i suoi programmi

Ambrosio (Bifulco Anna onlus) alle Regionali con Fi presenta i suoi programmi

San Giuseppe Vesuviano. Dalla candidata alle regionali Angela Ambrosio riceviamo una nota che la presenta agli elettori che volentieri pubblichiamo.

È difficile parlare di se, quando per natura preferisci che gli altri lo facciano per te, però ho accettato per questa volta di parlare di me e del motivo per il quale il 26 luglio (il giorno di Santa Anna) alla proposta di candidatura delle prossime elezioni regionali del 20-21 settembre ho detto si mettendoci la faccia. Inizio dicendo che mi chiamo Angela Ambrosio nata e cresciuta, per un certo periodo a San Giuseppe Vesuviano per poi trasferirmi a 18 anni dopo essermi diplomata in ragioneria, a Poggiomarino. Fopo essermi sposata ho vissuto a Poggiomarino per diversi anni dopo un lungo matrimonio e tre figli tra cui Anna, la più piccola ,nata con una malattia rara la klippel trenaunay weber decido di lasciare mio marito e vivere una vita libera da ogni costrizione e dedicarmi prettamente solo ai miei figli, iniziando un nuovo lavoro dopo essermi specializzata in massoterapia presso il ce.s.i.d di Roma a pieni voti, è dal 2004 che sono dottore del massaggio e grazie ad esso che entro in tante case e dove sono entrata in stretto con contatto con le diverse realtà che la nostra comunità affronta ogni giorno. E anche grazie a tutte queste esperienze che ho vissuto nel corso degli anni ho accettato questa candidatura stilando dei punti che spero di portare a termine grazie alle tante persone che oggi mi hanno aperto le loro case ascoltandomi con quella consapevolezza che sono sempre stata dalla parte del più debole perché solo grazie all’umanità che ho riscontrato nel corso degli anni anche con la mia piccola Anna che ora veglia dall’alto. Anna ha vissuto solo 20 anni, ma anche grazie a lei oggi posso raccontare ciò che ho imparato ciò che ho combattuto e grazie a lei oggi mi dedico al più debole e grazie a lei che oggi sono fondatrice Nonché presidente della associazione “Bifulco Anna onlus”.
Nel mio programma elettorale ho abbracciato vari settori uno che ho tanto a cuore e quello della disabilità, la disabilità in tutti suoi fattori dalla prevenzione dalla mancanza dei fondi per la sanità, per la scuola e per l’integrazione che spesso non avviene per mancanza di risorse fisiche e monetarie, la disabilità intesa come la
Mancanza di sussidi a sostegno delle famiglie e disabilità intesa come una burocrazia lenta è ingestibile. Nella mia campagna elettorale ho rifiutato ogni tipo di propaganda cartacea affissa nelle strade comunali in quanto sono a sostegno di un Ambiente pulito e sono favorevole ad un maggior riciclo e i manifesti elettori per quanto siano di gradimento ad ogni candidato io li ho visti uno spreco ovviamente non giudicando coloro che abbiano attuato questa tipo di propaganda ho preferito il contatto con le mie persone, con le dovute precauzioni, ho sempre preferito il contatto con le persone anche durante il lockdown ho preferito scendere in campo e aiutare chi aveva delle difficoltà facendo volontariato. Il secondo punto che ho scritto nel mio programma e la violenza di ogni genere sopratutto la violenza sulle donne e sui bambini attuando delle leggi più severe e concedere alle associazioni che abbracciano progetti di tutela più fondi e donare loro le case sequestrate alle mafie per permettere alle vittime di vivere in un ambiente protetto e sicuro e familiare. Il mio terzo punto non meno importante degli altri e il commercio e il turismo, durante il Covid sono stati i due settori più penalizzati il commercio già prima stava affrontando una crisi provocata dal web molte persone non scendevano più in un negozio o nei mercati rionali per acquistare ma si preferisce il corriere che te lo consegna vuoi un po’ per il tempo che si risparmia e là maggior parte delle volte per la differenza di prezzo che alle volte è notevole facendo sì che sempre più le attività commerciali sprofondassero in una crisi molto lunga, il virus è stato solo l’ultimo dei motivi di essa, l’altro settore e il turismo un altro settore vittima di una crisi che si stava trainando da tempo e il virus è stato solo il colpo finale, tante strutture quest’anno non hanno aperto tanto personale stagionale che purtroppo si è dovuto
Accontentare di quei pochi spiccioli. Io ci ho messo la faccia e il cuore nella speranza che tanti di voi appoggerete oltre la mia candidatura anche i miei progetti.
Vi saluto e ringrazio per l’attenzione.
Un saluto speciale alla direttrice Gabriella Bellini

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Premio San Gennaro Day 2020: cambio location per condizioni meteo sfavorevoli

PREMIO SAN GENNARO DAY 2020 Domenica 27 settembre ore 20.30 al TEATRO POLITEAMA via Monte di Dio, 80 - Napoli A causa delle sfavorevoli condizioni meteo,...

Celebri Cori d’Opera dell’Ottocento a Palazzo Reale

NAPOLI. Si è inaugurata con un concerto jazz nel Cortile delle Carrozze del Palazzo Reale di Napoli la prima edizione della rassegna di concerti,...

Concorso Internazionale di Canto Lirico, 11esima edizione a Ravello

RAVELLO. Riparte, l’Undicesima Edizione del Concorso Internazionale di Canto Lirico Ravello Città della Musica, finanziato dalla Regione Campania con Fondi POC 2014-2020 dopo l’interruzione...

GPS, Villani interroga Azzolina: “Intervenga sulle anomalie”

ROMA. La Deputata del MoVimento 5 Stelle Virginia Villani interroga (interrogazione a risposta scritta 4/06819) il Ministro dell'istruzione, Lucia Azzolina in merito all'attuazione delle...

Nuovo clan a Torre Annunziata. Nel blitz 12 gli arrestati

TORRE ANNUNZIATA. L'operazione è stata condotta dal personale della Squadra Mobile, dai carabinieri del Gruppo di Torre Annunziata e dagli agenti del commissariato doplontino...
- Advertisment -