lunedì 17 Gennaio 2022
HomePoliticaAmministrative, Loredana Monda: "No" al voto di scambio

Amministrative, Loredana Monda: “No” al voto di scambio

MARIGLIANO –  Diciamo “no” al voto di scambio, “Affinché sia la volta buona”, Loredana Monda in corsa per il rinnovo del consiglio comunale in vista delle amministrative il 31 maggio prossimo.

“E’ necessario porre un freno al voto di scambio”. Ad affermarlo è Loredana Monda, giornalista anticamorra, candidata al consiglio comunale di Marigliano, da indipendente, nella lista del Partito Democratico, a sostegno dell’aspirante sindaco di centrosinistra Antonio Carpino.

“Ho la sensazione che la pratica del pagamento a fronte del consenso espresso dall’elettore – ha affermato Monda –  stia inquinando la campagna elettorale per le comunali 2015 anche a Marigliano. Ho percepito strani movimenti.  Si intuisce facilmente che nessuno parla in maniera esplicita, tuttavia,  di quanto accade, a volte perché pratica il voto di scambio, a volte perché lo accetta, a volta per timore. Parliamo di un timore che assale tutti coloro che sono consapevoli che una denuncia formale avrebbe delle ripercussioni sulla propria esistenza. A prescindere da un intuito, che proviene dal percorso da me compiuto in quasi un ventennio nel settore giornalistico, mi è capitato di leggere alcuni sfoghi più o meno espliciti anche sui social network”. Dopo aver espresso coraggiosamente e fermamente il suo pensiero, Loredana Monda lancia un appello:  “Invito ancora una volta i cittadini a “dire no al voto di scambio”, che mortifica la dignità del singolo e lo rende schiavo, oltre a segnare negativamente le sorti di un territorio già poco vivibile. Invito le forze dell’ordine a vivere la città come la vivono i cittadini, a girare tra la gente in borghese, ad ad osservare, ad ascoltare, a prestare attenzione anche ai nuovi canali di comunicazione, affinché si possa intervenire per riaffermare una condizione di legalità”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti