giovedì 29 Luglio 2021
HomeAppuntamentiAnniversario nascita Petrarca, la Dante&Descartes edita raffinato opuscolo

Anniversario nascita Petrarca, la Dante&Descartes edita raffinato opuscolo

Napoli. In occasione della nascita di Francesco Petrarca la Dante&Descartes edita “Riguardo l’abbondanza dei libri” della filologa Valeria Garbin.

“I libri hanno condotto alcuni alla scienza, altri alla follia, per aver assorbito più di quanto ne potevano digerire” è solo una goccia dell’emozionante “Dialogo” di Francesco Petrarca tratto da “De remediis utriusque fortune (De’ rimedi dell’una, et l’altra fortuna), tradotto da Valeria Garbin in “Riguardo l’abbondanza dei libri”. Edito dalla Dante&Descartes di Raimondo Di Maio in occasione del 717esimo anniversario dalla nascita del padre dell’Umanesimo Francesco Petrarca che ricade proprio il 20 luglio. Il prezioso opuscolo fa parte della raffinata collana “Storie in Trentaduesimo” ed è una piccola opera letteraria da custodire gelosamente nelle proprie librerie o biblioteche, personali o collettive. Un testo attualissimo sull’imporatnza dei libri, sul loro prezioso contributo al sollievo dell’anima e sulla vanagloria di alcuni, che del possesso dei testi ne fanno una proprietà materiale e fredda. Petrarca, invece, ne rimarca l’essenza che vive attraverso le preziose pagine scritte dagli amanuensi dell’epoca, parole che rappresentono un tesoretto a cui non tutti possono avvicinarsi e invita ai pochi eletti ad usufruirne poco per volta, perchè “come lo stomaco, l’indigestione nuoce agli animi più che la fame. È necessario, dunque, limitare l’uso degli alimenti e dei libri secondo la natura di colui che se ne serve”. Di Maio anche questa volta ha centrato bene l’opuscolo da editare, ed ottimo il lavoro della filologa Garbin che è riuscita a trovare un piccolo testo sacro a cui nessun libraio, studioso o filosofo può far a meno di attingere.

Dante&Descartes, rivive la storia di Nina con la scrittrice Battista

Omaggio di Massimo Prato a Caruso con ‘A cartulina ‘e Napule

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti