lunedì 8 Marzo 2021
Home Politica "Anomalie" nella determina sul Verde Pubblico, un esposto alla polizia locale e...

“Anomalie” nella determina sul Verde Pubblico, un esposto alla polizia locale e alla prefettura sul verde pubblico

SOMMA VESUVIANA. Anomalie troppo evidenti e troppo dannose per le tasche dei cittadini di Somma Vesuviana. Le ha scovate, leggendo una determina dirigenziale del Comune, Crescenzo De Falco, ex presidente della commissione Trasparenza e oggi componente del gruppo politico “Primavera Sommese”. Troppe anomalie che De Falco ha deciso di segnalare in un esposto inviato al Responsabile Anticorruzione del Comune, il segretario generale Massimo Buono, il Responsabile PO n°4, il Responsabile Polizia Municipale, e il prefetto di Napoli. Un esposto che ha il seguente oggetto: “Esposto-Applicazione D.lgs 50/2016 ed annullamento in autotutela della determina dirigenziale n° 266 PO1 del 28/12/2020 e Reg.Gen.N° 1925 del 29/12/2020”.
“Il giorno 28/12/2020 il Responsabile della PO 4 del Comune di Somma Vesuviana approva una determina la n° 266 del 28/12/2020 della PO4 reg.gen.1925 del 29/12/2020, con il seguente oggetto:
“ARGAM S.R.L. –AGGIUDICAZIONE PROCEDURA NEGOZIATA AI SENSI DELL’ART.36 D.LGS 50/2016 COMMA “ LETT:B E STIPULA RDO N. 2704359 SU PIATTAFORMA MEPA PER L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI _ MANUTENZIONE ORDINARIA E/O STRAORDINARIA DEL VERDE PUBBLICO COMUNALE- IMPEGNO SPESA”, scrive De Falco nel suo esposto, “All’interno della stessa come si può evincere alla pagina n. 2 della determinazione è previsto solo un elenco approssimativo dei lavori da farsi, mentre non c’è la minima traccia di come previsto dalle normative vigenti (d.lgs 50/2016 articolo 35 commi 4;7;8.) del computo dei lavori analitico con i prezzi dei singoli lavori e dei relativi costi dei servizi richiesti e quindi del valore dell’appalto, comprensivo di eventuali proroghe ed altro. Cosi come posto l’appalto risulta altamente inquinante e condizionabile al punto che chiunque lo vincesse, potrebbe quantizzare a suo piacimento, senza possibilità di contestazione da parte dell’Ente, eventuali costi inusuali (elevati)per i lavori da farsi e quindi non ci sarebbe il controllo della relativa spesa con un grave danno erariale nei confronti del Comune di Somma Vesuviana. A tal fine onde ingenerare costosi contenziosi e eventuali spese inutili senza raggiungere l’obiettivo principale di manutenere e conservare il verde pubblico”. Anomalie, dicevamo, che De Falco aveva sottolineato anche nel corso della trasmissione in diretta “Informiamo la città”, nella quale chiedeva ai responsabili di voler provvedere a recuperare a tale errore e/o mancanza”.

Nulla è stato fatto da qui la decisione di procedere con l’esposto con il quale chiede alle persone cui è indirizzato di “voler predisporre ad hòras l’annullamento della delibera in oggetto, e provvedere eventualmente a riproporre l’appalto preoccupandosi a tal punto di fornire un capitolato degno di questo nome, in modo da rendere l’appalto trasparente ed a norma di legge e fuori da ogni mala-interpretazione. Per concludere si chiede agli organi preposti di voler valutare l’ipotesi di contestazione disciplinare al responsabile della P.04, preoccupandosi e vigilando affinché si applichino le norme vigenti in materia di trasparenza e regolarità degli appalti”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".

Articoli recenti