domenica 22 Maggio 2022
HomeAppuntamentiAntonio Merone presenta “Le trovate di Pappagone”, omaggio a Peppino De Filippo

Antonio Merone presenta “Le trovate di Pappagone”, omaggio a Peppino De Filippo

SANTANASTASIA.  Teatro, Antonio Merone presenta “Le trovate di Pappagone”,  in memoria del grande Peppino De Filippo. Sabato e domenica al cineteatro Metropolitan.

Per ricordare l’amato attore napoletano Peppino De Filippo, nel trentacinquesimo anniversario della sua morte il regista Antonio Merone porta sulle scene “Le trovate di Pappagone”, sabato 16 maggio alle 20,30 e domenica 17 alle ore 19, al cineteatro Metropolitan via Antonio D’Auria.

Ritorna l’appuntamento primaverile del regista attore anastasiano Antonio Merone, che da decenni calca le scene dei teatri partenopei rappresentando esilaranti commedie teatrali, e anche quest’anno ha deciso di divertire il suo pubblico con una divertentissima farsa, “Le trovate di Pappagone”. Ispirata alla commedia “ I casi sono due” di Armando Curcio, riadattata da Merone che riporta sotto i riflettori l’immortale e simpaticissimo personaggio Pappagone, nato e interpretato nel 1966  per la prima volta dal grande attore napoletano Peppino De Filippo durante il varietà, abbinato alla lotteria di capodanno, “Scala Reale”. A lui è dedicato lo spettacolo infatti giusto trentacinque anni fa veniva a mancare il piccolo dei fratelli De Filippo.  Il personaggio Pappagone non ha bisogno certo di presentazioni, infatti dalla fine degli anni ’60  ad oggi è rimasto nel cuore degli italiani e idealizzata come moderna maschera napoletana: gioviale, stravagante, genuina e onesta per l’appunto lo stesso De Filippo definiva il personaggio come il suo alter ego con cui ironicamente si prendeva il gioco di se stesso. Antonio Merone naturalmente sarà Pappagone e in questa nuova avventura sarà affiancato da Carmine Beneduce, Mimmo Borriello e Susy Muselli,   poi Marcello Cozzolino, Annamaria Varretti, Gennaro La Rocca, Attilio Miani e Anna Servillo. Le musiche sono a cura del maestro Giovanni Sepe, le scene e i costumi creati da Mariarosaria Riccio, luci Megaride, le foto di scene di Ciro Merone e l’amministrazione affidata a Clelia Mosca.

Articoli recenti