CERCOLA- MARIGLIANO. Si fingevano avvocati per truffare anziani

Operazione congiunta dei carabinieri delle Compagnie di Castello di Cisterna e Torre del Greco, due le persone arrestate in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Nola, su richiesta della Procura locale. A finire in manette un 55enne già noto alle Forze dell’Ordine e un 29enne incensurato, entrambi del quartiere Mercato di Napoli. I due sono ritenuti responsabili di truffa ai danni di anziani,  sette gli episodi ricostruiti e accertati dai carabinieri in un periodo compreso tra aprile e maggio scorsi. Il copione sempre lo stesso. Gli arrestati si fingevano avvocati e inauguravano la messa in scena con una telefonata alla vittima, un vicino parente aveva seri problemi di denaro e solo la generosità di un familiare avrebbe potuto sanarne i debiti.

Si presentavano poi presso le abitazioni degli anziani individuati e ancora in veste di legali riuscivano a farsi consegnare contante o oggetti preziosi come fedi nuziali e monili in oro. Viste le numerose denunce presentate e il rituale modus operandi adottato, i carabinieri hanno incrociato e rielaborato i dati raccolti e dato un volto ai due finti avvocati. Per il 55enne ed il 29enne sono così scattati gli arresti domiciliari.