sabato 10 Dicembre 2022
HomeCronacaAnziano disabile in gita a Pompei si perde, salvato dai carabinieri

Anziano disabile in gita a Pompei si perde, salvato dai carabinieri

Pompei. Ha 73 anni ed è ospite in un una Residenza Sanitaria Assistenziale di Matera. La struttura ha organizzato un viaggio in Campania e, approfittando delle belle giornate, il gruppo turistico ha visitato anche la splendida città di Pompei.
Durante la gita, però, l’anziano (con disabilità psichica) si allontana dal gruppo probabilmente per un temporaneo disorientamento. La segnalazione avviene mentre i visitatori si trovano nel Santuario della Beata Vergine Maria del Santo Rosario di Pompei e i Carabinieri del posto fisso Santuario si sono messi alla ricerca del 73enne.
Fortunatamente l’uomo aveva con se il telefonino e i militari lo hanno contattato. La voce del carabiniere segue l’uomo al telefono e lo guida fino a via Plinio indicandogli un distributore di carburante. Lì l’incontro e il felice ritrovamento. Una scomparsa durata poco tempo con la felicità di tutti con il 73enne che è in buone condizioni di salute.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti