mercoledì 30 Novembre 2022
HomeCronacaArrestati a Brusciano dopo lungo pedinamento: avevano pistola, proiettili e soldi

Arrestati a Brusciano dopo lungo pedinamento: avevano pistola, proiettili e soldi

Brusciano: Da Monte di Procida a Brusciano. Carabinieri arrestano 2 persone

Li hanno seguiti da Monte di Procida fino a un’abitazione di Brusciano e proprio lì sono stati arrestati. I Carabinieri della sezione operativa ha arrestato per detenzione illecita di arma clandestina Luca Carannante 27 anni e Danilo Maiorano di 23 anni, entrambi di Monte di Procida e già noti alle forze dell’ordine. E’ sera e i militari notano i 2 a via Cappella mentre erano a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata a noleggio, li conoscono e decidono di seguirli. Un servizio di “pedinamento” lungo e complicato che è terminato in un’abitazione di Brusciano. Parte la perquisizione che permette di rinvenire e sequestrare una pistola glock calibro 9×19 con matricola abrasa e 17 colpi nel caricatore. Durante le operazioni trovati e sequestrati una scatola con all’interno 22 proiettili, un foglio riportante cifre e nomi verosimilmente riconducibile a una contabilità per lo spaccio di stupefacenti e 4.750 euro in contanti.
Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti una pistola Bernardelli cal. 9 con matricola abrasa completa di caricatore ma senza colpi. L’arma era nascosta nel vano sotto la scala di accesso dell’appartamento perquisito.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti