mercoledì 27 Gennaio 2021
Home Appuntamenti Arriva Alt! Associazione Lettori Torresi con i suoi fumetti, sabato a Sant'Anastasia

Arriva Alt! Associazione Lettori Torresi con i suoi fumetti, sabato a Sant’Anastasia

SANT’ANASTASIA. Alt!, l’Associazione Lettori Torresi presenta i suoi fumetti. Sabato, 20 giugno, tappa a Sant’Anastasia.

Dopo il grande successo di critica e pubblico riscosso al NapoliCOMICON prosegue il tour per la presentazione dei primi tre fumetti autoprodotti da Alt! Associazione Lettori Torresi che sabato 20 giugno, ore 10.30, farà tappa al Comune di Sant’Anastasia. «Derrière Le Rideau», «Quasi Blu» e «L’ultima chiamata» saranno al centro dell’incontro che si svolgerà presso l’aula consiliare di Palazzo Siano. La cerimonia di presentazione sarà intervallata da letture dei fumetti ad opera di Antonio Polito e Chiara Allocca, attori della Scuola di Teatro «Gregorio Rocco» diretta dal maestro Carmine Giordano, accompagnate dalle note musicali del pianista Lino Borrelli. Nel corso della manifestazione, patrocinata dal locale Ente Comune, interverranno il sindaco di Sant’Anastasia Lello Abete, gli Assessori alla Cultura ed Agli Spettacoli Ferdinando De Simone e Cettina Giliberti, il direttore artistico del Presepe Vivente ed operatore culturale Luigi De Simone e la giornalista Rita Terracciano nel ruolo di moderatrice dell’evento. Presenti anche sceneggiatori e disegnatori delle tre opere: Salvatore Cervasio, Rachele Morris, Marcella Onzo, Paquito Catanzaro. Nel corso della mattinata saranno esposte al pubblico alcune delle tavole originali dei fumetti.

«Siamo orgogliosi di presentare i nostri fumetti a Sant’Anastasia – dichiara Salvatore Cervasio, presidente di Alt! e sceneggiatore – e ringraziamo l’amministrazione Abete per averci dato questa possibilità. Ringraziamo di ciò soprattutto Rita Terracciano, amica di Alt!, che molto si è prodigata affinché venissimo a Sant’Anastasia a presentare i nostri fumetti. Siamo molto contenti per una volta di stare dall’altra parte della barricata, presentare cose nostre, invece che produzioni altrui. E’ una bella avventura che speriamo di ripetere; infatti Alt! tutta si augura che quest’esperienza nel mondo dell’editoria continui».

- Advertisement -

Entusiasta dell’iniziativa il primo cittadino anastasiano che ha dichiarato testuale: «I fumetti erano la passione della mia adolescenza e gioventù e dunque mi riportano indietro negli anni, quando ancora il web non aveva preso il sopravvento sulle nostre vite. L’evento susciterà sicuramente delle emozioni alle persone della mia età soprattutto ma anche ai giovani: manifestazioni culturali come queste stimolano l’intelletto, la creatività, la curiosità e fanno riscoprire una dimensione reale fatta di letture e contatti umani. Sabato parteciperemo ad un momento sociale di condivisione e sia l’amministrazione che il paese accolgono sempre ben volentieri tutte le cose che profumano di novità». L’assessore alla Cultura Fernando De Simone auspica che «con la presentazione dei fumetti autoprodotti da Alt! si inauguri nella nostra cittadina un percorso che abbia come obiettivo il divertimento per ogni fascia d’età e la promozione della nona arte» mentre l’assessore agli Spettacoli, Cettina Giliberti punta di coinvolgere in un futuro la platea scolastica e pensa «di istituire una sorta di concorso per stimolare i ragazzi alla realizzazione di fumetti e riproporre in piccolo il Napoli Comicon a Sant’Anastasia».  «Ho da subito condiviso ed accolto ben volentieri e con molto entusiasmo questa manifestazione – ha asserito infine Paola Maione, responsabile al servizio Cultura – La speranza è che questo sia l’inizio di un percorso che aggreghi cittadini ed associazioni in modo che l’amministrazione possa farsi promotrice di una manifestazione sempre più articolata». Durante la kermesse sarà possibile acquistare  le copie dei fumetti ad un prezzo promozionale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -