venerdì 14 Maggio 2021
HomeCronacaArzano, polizia locale chiude officina riparazioni gomme: titolare denunciato

Arzano, polizia locale chiude officina riparazioni gomme: titolare denunciato

"Le attività della polizia locale proseguono per il contrasto agli illeciti ambientali"

Arzano. Proseguono sul territorio le attività di contrasto agli illeciti ambientali in Terra dei Fuochi. Stavolta è toccato ad una attività di riparazione gomme alla via Ferrara dove, gli agenti della polizia locale diretti dal comandante Biagio Chiariello, hanno notato che nei locali erano ammassati migliaia di pneumatici occupando ogni spazio interno con rischio incendio che avrebbe prodotto danni irreparabili agli abitanti dello stabile. Invitato il titolare, F.F. di cinquant’anni , a produrre la documentazione, questa presentava diverse irregolarità per la prevenzione incendi, occupazione spazi esterni, elusione oneri per registrazione contratto locazione, mancato versamento tasse comunali ed altro. È emerso, inoltre, che il titolare sottraeva illegalmente acqua al comune con presunta data di inizio dall’anno 1989.
Il titolare è stato denunciato per furto con invio del rapporto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, l’attività chiusa, ed effettuata la segnalazione agli uffici competenti per il recupero delle somme dovute.
La polizia locale sottolinea che attività del genere, oltre a essere illegali, risultano particolarmente dannose per l’ambiente e pericolose se non rispettano le norme dovute sulla sicurezza.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti