mercoledì 1 Dicembre 2021
HomeCronacaArzano. Sigilli ad un 'gazebo' abusivo di un bar

Arzano. Sigilli ad un ‘gazebo’ abusivo di un bar

Egea - Black Friday

Arzano. Finito sotto sequestro il “dehors” di un bar, era abusivo. Nel corso delle verifiche del territorio la polizia locale ha rilevato diverse infrazioni a carico di alcuni esercizi commerciali, tra cui un bar posto in una strada adiacente alla centralissima via Atellana.
Il manufatto ha attirato l’attenzione degli agenti diretti dal comandante Biagio Chiariello che hanno notato il titolare, un 40enne arzanese, predisporre il “dehors” pronto per ospitare i clienti in occasione dell’apertura dopo le restrizioni covid .
La curiosità è caduta anche sulla precarietà della copertura che , nel caso di caduta, avrebbe posto in serio pericolo i clienti dell’attività.
Esaminata la documentazione nessuna traccia è stata rinvenuta per il manufatto con riscontrata irregolarità urbanistica.
È scattato quindi il sequestro e il titolare deferito all’Autorita giudiziaria per violazioni edilizie con segnalazione al Suap e Tributi per gli approfondimenti del caso.
Il sequestro è stato convalidato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord e il responsabile ha già avanzato istanza di dissequestro per ripristinare lo stato dei luoghi.
Proprio a pochi metri dell’attività è stato chiusa un’officina abusiva che non aveva i requisiti di sicurezza antincendio con il titolare deferito all’A.G.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti