sabato 3 Dicembre 2022
HomeComunicati stampaARZANO SUPERA CUTROFIANO E SI CONFERMA LA MIGLIORE SQUADRA CAMPANA DELLA SERIE...

ARZANO SUPERA CUTROFIANO E SI CONFERMA LA MIGLIORE SQUADRA CAMPANA DELLA SERIE B1

LUVO BARATTOLI ARZANO 3 – CUTROFIANO 0 (25-22; 25-11; 25-12)
LUVO BARATTOLI ARZANO: Laezza, De Siano, Piscopo V. (L), Passante 13, Aquino 5, Suero 10, Michelini 6, Palmese 8, Marra F. 2, Mautone 8. Non entrate Ianuale, Buonfino, De Filippis, Tripodi. All. Piscopo A.
CUTROFIANO: Angelini 10, De Vitofranceschi 2, Jimenez 3, Danaila 2, Otta 6, Caruso, Tornesello 4, Pagliara (L), Schito (L), Marra V. 2. Non entrate: Zezza, Cirillo. All. Carratù
Arbitri: Valeria Montauti e Andrea Rizzi di Latina
NOTE. Durata set: 24′; 22′; 19′. Battute sbagliate Arzano: 9. Battute punto Arzano: 10. Muri punto Arzano: 6. Spettatori 400 circa.

ARZANO – Missione compiuta. La Luvo Barattoli Arzano supera agevolmente il fanalino di coda Cutrofiano e conclude il campionato al quarto posto. La Luvo Barattoli Arzano si conferma la realtà più in alto della pallavolo femminile della regione Campania.
Per la squadra di coach Antonio Piscopo si tratta del migliore piazzamento possibile considerato il fatto che si è lasciato alle spalle squadre meglio attrezzate ed affacciatesi alla ribalta della stagione con ben altre ambizioni.

“Questo piazzamento era il massimo che potevamo fare” spiega a fine gara. “Siamo davanti a squadre meglio attrezzate e che hanno fatto investimenti importanti. Sono orgoglioso di queste ragazze”. Tutte hanno un futuro davanti considerata la giovane età. L’ultima nota lieta del campionato di serie B1 arriva dall’esordiente Francesca Marra che mette a segno gli ultimi due punti. Non male per una quindicenne appena arrivata all’appuntamento con la prima squadra.

La gara vive addirittura momenti di equilibrio nella prima frazione. Il Cutrofiano che non ha mai vinto un set in campionato ci va molto vicino. La Luvo Barattoli è lenta a carburare e le ospiti ne approfittano per accumulare più volte pochi spiccioli di vantaggio. In questa situazione di stallo si arriva alla fase decisiva. Dopo un paio di time-out e qualche sgridata del coach Arzano ribalta e chiude sul 25-22.

Superato questo momento, non c’è più partita. Le altre frazioni finiscono sul 25-11 e 25-12.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti