mercoledì 25 Novembre 2020
Home Comunicati stampa Asl Na3, il 31 marzo la seconda Giornata della Trasparenza e della...

Asl Na3, il 31 marzo la seconda Giornata della Trasparenza e della Legalità

NAPOLI. L’Asl Napoli 3 Sud organizza la Seconda Giornata della Trasparenza e della Legalità che si terrà presso la sala convegni all’isola C3 del Centro Direzionale di Napoli il giorno 31 marzo(ore 9.30).

All’iniziativa parteciperanno il direttore generale Asl Na 3 Sud Maurizio D’Amora, l’assessore regionale alla Gestione e Formazione del Personale Pasquale Sommese, Francesco Macchia presidente Istituto Superiore per la Promozione dell’Etica in Sanità, il presidente del nucleo di valutazione Asl Napoli 3 Sud Maria Triassi, Antonio D’Amore dell’associazione Libera, l’avvocato Antonio Bianco presidente del Comitato Partecipativo e Consultivo Asl Napoli 3 Sud, i sindaci dell’area, numerose autorità del mondo sanitario e istituzionale.

L’iniziativa a seguito dell’adozione dei piani triennali della prevenzione della Corruzione e della Trasparenza per gli anni 2014 – 2015 – 2016 dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 3 Sud. Un risultato ottenuto attraverso il confronto con tutti i portatori di interesse: è stata pianificata una capillare attività di consultazione pubblica con altre istituzioni ed enti locali, dipendenti, rete dei convenzionati, organizzazioni sindacali, rappresentati dei cittadini, cittadini e cittadine fruitori dei servizi offerti, componenti del comitato partecipativo e consultivo Asl Napoli 3 Sud, organi aziendali.

- Advertisement -

Nel corso della giornata si svolgerà la cerimonia del giuramento dei dipendenti Asl Napoli 3 Sud. Un modo per ribadire i concetti di appartenenza e lealtà nei confronti dell’istituzione di provenienza contro ogni spinta corruttiva.

L’Asl Napoli 3 Sud è tra le primissime in Campania e sul territorio nazionale a sperimentare uno strumento così importante a sostegno dei processi organizzativi volti alla prevenzione dei fenomeni di corruzione. Nei Programmi sono, infatti, declinate tutte le azioni coordinate per la prevenzione della corruzione. Un’iniziativa di straordinaria valenza dal punto di vista del messaggio trasmesso al mondo della sanità e, più in generale, alla pubblica amministrazione e ai cittadini nell’ottica della trasparenza, dell’integrità, del rispetto delle regole.
La trasparenza è un livello essenziale delle prestazioni erogate dalla pubblica amministrazione. È l’accessibilità totale alle informazioni relative a tutti gli aspetti dell’organizzazione. Ciò deve favorire forme diffuse di controllo da parte dei cittadini e delle autorità competenti.

Il radicamento della trasparenza riconosce ad ogni cittadino una posizione qualificata rispetto all’operato della pubblica amministrazione. La direzione Asl ha rafforzato questa nozione inserendo le azioni dei due programmi all’interno del piano della performance collegato al salario di risultato.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Dalla generosità dei mariglianesi 100 tute di biocontenimento e tablet alla protezione civile “La salamandra”

Marigliano. Dall'arte e dalla generosità sono arrivati atti concreti. Accade a Marigliano grazie ad un gruppo nato su Facebook "L'arte per Marigliano" che ha permesso...

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ecco le iniziative del Comune di S. Gennaro

San Gennaro Vesuviano. Il Comune si "tinge" di rosso per dire "no" alla violenza sulle donne. Ma non soltanto, altre iniziative saranno messe in...

Conferenza fiume Sarno: tra storia ed archeologia, videoconferenza del Rotary

Poggiomarino. Il Rotary Club Poggiomarino Vesuvio Est, nell’ambito del suo impegno per la salvaguardia e la conoscenza del territorio vesuviano, ha organizzato per giovedì...

Sanzionati per essersi spostati in un altro Comune senza motivazione, controlli a San Giuseppe

San Giuseppe Vesuviano. Controlli per verificare il rispetto della zona rossa. Questa mattina la polizia locale di San Giuseppe Vesuviano (agli ordini del tenente...

Sisma Irpinia, Ordine architetti: abbiamo imparato poco o nulla da tragedia

Da «Fate Presto» a «Fate Prima»: è necessaria una prevenzione civile NAPOLI – Alle 19.34 del 23 novembre 1980 la terra tremò per 90 secondi....
- Advertisment -