giovedì 1 Ottobre 2020
Home Attualità Avellino. 6mila studenti in piazza per le vittime innocenti di mafie

Avellino. 6mila studenti in piazza per le vittime innocenti di mafie

21 MARZO:CONTRO DEVASTAZIONE E CAMORRE,DECIDIAMO NOI!

Siamo più di 6000 studenti da tutta la regione in piazza ad Avellino per la ”XXIV giornata nazionale per l’impegno ed il ricordo delle vittime innocenti di mafie,contro le mafie” insieme a Libera Campania.Un corteo di più di 20000 persone, giovani e meno giovani,che hanno invaso le strade del capoluogo irpino.

- Advertisement -

”La città di Avellino,non è stata scelta a caso”-ricorda il coordinatore regionale dell’Unione degli studenti Campania Manuel Masucci- ”Avellino è considerata come una città quasi immune dalla camorra come tutte le aree interne,ma solo perchè non spara in mezzo alle strade. Oggi le camorre sono un nemico attuale soprattutto parlando della devastazione ambientale che vive tutto il Paese e in particolare la nostra regione, il fenomeno del biocidio ha nomi e cognomi.Da oggi decidiamo noi!”

Spiega invece Sara Deeb coordinatrice dell’ Unione degli studenti Avellino”Sono nata in questa città,dove non si parla quasi mai di camorre.Eppure sono sette le vittime innocenti nella nostra provincia. In troppi siamo costretti inoltre ad abbandonare il meridione anche per le speculazioni camorristiche sul territorio tutto e la mala amministrazione che ha vissuto la nostra città negli ultimi vent’anni ”

“Le scuole sono un motore fondamentale per combattere il fenomeno camorristico- dichiara Arianna Antonilli, coordinatrice dell’Unione degli Studenti Napoli-Se non si parte dando possibilità a tutti e tutte di studiare senza barriere è difficile immaginare di sradicare le mafie. Il decreto sicurezza di Salvini è solo un tampone e criminalizza l’impegno sociale di chi si impegna tutti i giorni contro le camorre.

Dopo il concentramento nel piazzale dello Stadio Partenio,insieme ai familiari delle vittime e a tantissime scuole attraverseremo le strade della città, siamo diretti al cuore di Piazza Libertà dove verranno letti i nomi delle vittime innocenti.Ogni anno la lista che si allunga ci ricorda che la lotta alle mafie,è una lotta difficile ma da portare nel quotidiano. La memoria oggi ma l’impegno 365 giorni all’anno.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Pone (Pd): “Per il ballottaggio ci faranno decidere programma e squadra”

Sant'Anastasia. Da Antonio Pone Segretario del Partito Democratico Sant’Anastasia riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo. Tra pochissimi giorni noi anastasiani decideremo il nostro prossimo...

Somma. Domani aprono le scuole, ma non plesso Bosco

SOMMA VESUVIANA. Domani apertura delle scuole a Somma Vesuviana con un evento davvero speciale! Si riparte dalla memoria storica. Di Sarno: “Apriranno tutte le scuole...

Covid al Comune di Marigliano. Il sindaco: “Negativi i tamponi ai dipendenti”

Marigliano. Dopo il caso di un dirigente comunale positivo al Covid i cittadini erano, giustamente, allarmati. Sulla vicenda interviene il sindaco Giuseppe Jossa con...

Casamarciano. Il sindaco vara la nuova giunta. Entrano Appierto, Piscitelli, Restaino e Tortora

Casamarciano. Ad una settimana esatta dalla vittoria, a Casamarciano il neo sindaco Carmela de Stefano presenta la giunta. Con lei nell'esecutivo entrano Antonio Restaino...

Mariglianella. Il sindaco Russo nomina la giunta

Mariglianella. Il Sindaco di Mariglianella, Dott. Arcangelo Russo, con un manifesto dello scorso 25 settembre ha reso noto alla Cittadinanza, a norma di legge,...
- Advertisment -