mercoledì 28 Luglio 2021
HomeAttualitàBandiere Blu 2021, Campania seconda: ecco le spiagge premiate

Bandiere Blu 2021, Campania seconda: ecco le spiagge premiate

Sono stati appena annunciati i premiati della 35esima edizione del programma della Foundation for Environmental Education che assegna le prestigiose “Bandiere Blu” ai comuni marinari e lacustri con le acque più pulite, il maggior rispetto dell’ambiente e servizi balneari di qualità. Quest’anno salgono a 201 le località premiate: 6 in più rispetto allo scorso anno e 15 new entry.

Brilla anche in questa tornata la Campania, con ben 19 siti, seconda solo alla Liguria con 32 Bandiere. La Regione, come spesso capita, è trascinata dal Cilento e quest’anno sarà presente anche Camerota.

Questi i comuni e le spiagge “Bandiera Blu” 2021 in Campania

Provincia di Napoli
Anacapri: Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra
Massa Lubrense: Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone
Piano di Sorrento: Marina di Cassano
Sorrento: Marina Grande, San Francesco
Vico Equense: Bikini, Scrajo Mare, Marina di Vico, Marina di Seiano Ovest Porto, Capo La Gala

Provincia di Salerno
Agropoli: Licina, Lungomare San Marco, Torre San Marco, Trentova, Spiaggia libera Porto,
Ascea: Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
Capaccio: Licinella, Varolato/La Laura/Casina D’Amato, Foce Acqua dei Ranci
Camerota: Cala Finocchiara e San Domenico
Casal Velino: Lungomare/Isola, Dominella/Torre
Castellabate: Lago Tresino, Marina Piccola, Cala Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Ogliastro
Centola: Marinella, Palinuro (Porto/Dune e Saline)
Montecorice: Baia Arena, Capitello, Agnone, San Nicola
Pisciotta: Ficaiola, Torraca/Gabella, Fosso della Marina, Petracciaio, Marina Acquabianca
– Pollica: Acciaroli, Pioppi
Positano: Spiaggia Grande, Arienzo, Fornillo
San Mauro Cilento: Mezzatorre
Sapri: San Giorgio, Cammarelle
– Vibonati: Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto

Gli approdi Bandiera Blu 2021 in Campania:

Provincia di Napoli
Sudcantieri (Pozzuoli)
Porto Turistico di Capri (Capri)
Yachting Santa Margherita (Procida)
Cala degli Aragonesi (Casamicciola)

Provincia di Salerno
Marina D’Arechi (Salerno)
Porto Turistico di Agropoli (Agropoli)
Marina di Acciaroli (Pollica)
Marina di Casal Velino (Casal Velino)
Porto Turistico di Palinuro (Centola)
Marina di Camerota

I criteri per stabilire le Bandiere vengono aggiornati periodicamente in modo tale da spingere le amministrazioni locali partecipanti ad impegnarsi per risolvere, e migliorare nel tempo, le problematiche relative alla gestione del territorio al fine di una attenta salvaguardia dell’ambiente. La valutazione delle auto-candidature, inviate ogni anno compilando uno specifico questionario e allegando idonea documentazione a supporto, avviene attraverso i lavori di una Commissione di Giuria, all’interno della quale sono presenti rappresentanti di enti istituzionali quali Presidenza del Consiglio-Dipartimento del Turismo, Ministero delle Attività Agricole e Forestali, Comando Generale delle Capitanerie di Porto, ENEA, ISPRA, Coordinamento Assessorati al Turismo delle Regioni, DECOS -Università della Tuscia, nonché da organismi privati, quali la Federazione Nazionale Nuoto – Sezione Salvamento, i Sindacati Balneari SIB-Confcommercio e FIBA-Confesercenti , che ne condividono il fine e l’approccio metodologico. Già da alcuni anni, per la valutazione delle candidature, è stato introdotto l’iter procedurale certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001-2000.

Il Questionario Bandiera Blu si compone di 12 sezioni, come di seguito indicato:

  1. Notizie di carattere generale
  2. La Spiaggia
  3. Qualità delle acque di balneazione
  4. Depurazione delle acque reflue
  5. Gestione dei rifiuti
  6. Educazione Ambientale ed Informazione
  7. Iniziative Ambientali
  8. Certificazione Ambientale
  9. Turismo
  10. Lo stabilimento balneare
  11. Pesca professionale
  12. Adempimenti

La qualità delle acque di balneazione è un criterio imperativo: solo le località, le cui acque sono risultate eccellenti nella stagione precedente, possono presentare la candidatura. Per quanto riguarda la depurazione, solo località con impianto di depurazione almeno con trattamento secondario possono procedere nel percorso di valutazione.

Entusiasta anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: “Un grande risultato ottenuto anche grazie al piano per la depurazione delle acque avviato dalla Regione sull’intero litorale della Campania. Adesso dobbiamo accelerare sul programma covidfree: dopo Procida 2022 – Capitale Italiana della Cultura e Capri, ora tocca a Ischia e a tutta la nostra fascia costiera. Ripartiamo in sicurezza e con il mare pulito

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti