lunedì 8 Marzo 2021
Home Appuntamenti "Basta Covid!", gli artisti scendono in campo con progetti e idee

“Basta Covid!”, gli artisti scendono in campo con progetti e idee

NAPOLI. La pandemia è certamente un problema reale. Ma la depressione ed il disagio economico sono altri due virus letali che non vengono tenuti nella giusta considerazione. Per il Covid, il vaccino si sta già distribuendo, per le altre due patologie – che fanno riferimento alle nostre anime – l’unico antidoto possibile è quello del “bello”: la musica e lo spettacolo in tutte le sue più varie forme, che sono però completamente dimenticati dalle istituzioni. Ecco perché in questo terzo appuntamento 2021 de “Il Sud in diretta” abbiamo invitato artisti di diversi campi per discutere, sia della situazione attuale del mondo dello spettacolo, sia dei progetti futuri in un nuovo orizzonte che – si spera – si riaprirà a breve. Sotto i fari, l’abbandono delle istituzioni e la deriva dello spettacolo attuale. Con il conduttore Gino Giammarino, ne parleranno M’Barka Ben Taleb, nota cantante world music ed artista, il Maestro Carlo Morelli, direttore del coro “Città di Napoli” e presidente dell’associazione “Ad Alta Voce”, il fotografo creativo Pasquale Mallardo, la Costumista, stilista e modellista Monica Fiorito, Vittorio Remino noto bassista degli Avion Travel ed altri nonché produttore musicale, Albino D’Amato fonico e dub engineer per gli Almamegretta. “Il Sud in Diretta”andrà in onda venerdì 22 gennaio a partire dalle ore 18:00 fino alle 19:00 contemporaneamente in diretta Facebook (pagina Il Brigante) e Youtube (Canale Telebrigante) a cura della redazione di “Q.M. – Questione Meridionale” – approfondimento cartaceo de Il Brigante – ed intitolato “Il Sud in Diretta”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti