giovedì 29 Luglio 2021
HomeAppuntamentiBasta roghi, Casalnuovo "Vuole vivere", lunedì marcia in piazza

Basta roghi, Casalnuovo “Vuole vivere”, lunedì marcia in piazza

CASALNUOVO. Hanno scelto la mobilitazione per gridare ancora una volta al proprio diritto alla vita, contro i roghi, contro la devastazione ambientale e le collusioni.Lunedì in piazza i comitati ambientalisti per dire basta ai roghi tossici

Hanno deciso di reagire così allo scempio di questi giorni sta distruggendo la Regione mettendo a rischio la salute dei suoi cittadini. “Basta roghi, Casalnuovo vuole vivere”, il titolo della marcia promossa dal Movimento ci avete ucciso la salute e dalla rete di cittadinanza e comunità, in programma per lunedi 24 luglio a Casalnuovo. Il corteo partirà alle 18 da Piazza Municipio e sfilerà lungo il corso principale della città.

“Casalnuovo, la Provincia di Napoli, la Regione Campania e l’Italia intera sono sotto l’accatto infame di chi sta tentando di bruciare il futuro di intere generazioni- le parole di Gabriele Aiello, referente del movimento ci avete ucciso la salute. Giorno dopo  giorno, vengono incenerite centinaia di ettari di biodiversità unitamente a ogni tipo di materiale in roghi fetidi e cancerogeni. Le immagini provenienti dal Vesuvio sono state il simbolo del marcio che sta vincendo sullo Stato e sulle istituzioni. Noi non possiamo restare fermi e silenti rispetto a questa catastrofe che mette a rischio vegetazione, animali, uomini e donne delle nostre terre. C’è bisogno -prosegue-  di mobilitazione. C’è bisogno di mobilitazione in ogni città, in ogni quartiere, in ogni strada per fare sentire la voce del dissenso e della contestazione ma anche per fare sentire la vicinanza della popolazione a chi quotidianamente combatte contro i roghi in prima linea a rischio della propria vita come il corpo dei Vigili del Fuoco.

Lunedì 24 la città di Casalnuovo si mobiliterà e sarà felice – conclude – di potere condividere la propria manifestazione con i presidi di lotta presenti in tutte le altre realtà territoriali. Solo uniti si vince.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti