mercoledì 1 Dicembre 2021
HomePoliticaBattaglia antiracket a Napoli, tre anni senza tasse a chi denuncia

Battaglia antiracket a Napoli, tre anni senza tasse a chi denuncia

Egea - Black Friday

NAPOLI. Battaglia antiracket a Napoli. Una battaglia senza sconti per contrastare la criminalità, messa in atto dal sindaco Luigi De Magistris e dagli assessori Nino Daniele (cultura) ed Enrico Panini (sviluppo). Chi denuncia di essere stato vittima di estorsione ed usura verrà  esonerato per un intero triennio  da tributi e tasse comunali.

Norma fortemente voluta dal sindaco del Comune di Napoli, l’ex magistrato Luigi De Magistris e formulata dagli assessori Daniele e Panini, contenuta nella previsione di bilancio in attesa di approvazione. La norma afferma che i cittadini, operatori economici ed imprenditori con residenza nel capoluogo partenopeo che denuncino alle autorità competenti di essere vittima dei reati di usura ed estorsione avvenuti all’interno della città, saranno esenti dal pagamento di tasse e tributi comunali per una durata di tre anni. L’esonero verrà attuato al momento in cui viene emessa una sentenza di condanna di primo grado nei confronti dei denunciati. “Una norma con cui questa amministrazione invia un chiaro segnale a tutti i cittadini sul fronte del contrasto alla camorra, al racket e all’usura. E’ indispensabile, a questo fine, il massimo sforzo unitario tra le istituzioni, le categorie economiche, la cittadinanza, l’associazionismo – affermano gli assessori – un messaggio che rivolgiamo a chi si trova nelle spire soffocatrici degli estorsori perché non si senta solo – proseguono – il senso della iniziativa è quello di intervenire nella fase più difficile: quella della scelta della denuncia, quando si ha bisogno di sostegno e supporto da parte delle istituzioni”.  Daniele e Panini concludono: “Restano, infatti, le importanti provvidenze della legislazione statale, sia per riaprire le attività eventualmente danneggiate sia per i risarcimenti. Affianco a tali iniziative è fondamentale la mobilitazione civile, culturale ed artistica per favorire la presa di coscienza e la rete della solidarietà con le vittime”. Nino Daniele da sempre impegnato nella lotta alla criminalità è presidente dell’associazione antiracket “Ercolano per la legalità” e autore insieme a Tano Grasso e Antonio Di Florio del libro “ La camorra e l’antiracket” vincitore del premio Elsa Morante 2012 per l’impegno civile.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti