domenica 29 Gennaio 2023
HomeEconomiaBcp cede Npl per oltre 20 milioni di euro

Bcp cede Npl per oltre 20 milioni di euro

E’ stata perfezionata la cessione di un portafoglio sofferenze di circa € 550 milioni tramite la cartolarizzazione multi-originator denominata POP NPLs 2022, originata da 15 banche popolari che hanno partecipato all’operazione promossa dalla Luigi Luzzatti Srl.
Per l’operazione è prevista l’assegnazione di un rating BBB+/Baa1 ai titoli senior in attesa della reintroduzione della garanzia statale GACS e di poter valutare l’opportunità di richiederla in una fase successiva.
Nell’ambito di un più ampio programma di interventi sui crediti deteriorati e in linea con la strategia di de-risking e di miglioramento della qualità degli attivi, la Banca di Credito Popolare in data 15 dicembre 2022 ha ceduto, nell’ambito dell’operazione di cartolarizzazione Luzzatti POP NPLs 2022, crediti in sofferenza per un valore contabile al pari a 20,1 milioni di euro alla data di cessione.
L’operazione rappresenta un ulteriore passo avanti nella riduzione degli NPL per il settore delle banche di piccole e medie dimensioni, essendo originata da banche in larga prevalenza indipendenti, non collegate tra loro da rapporti di tipo societario, e costituisce la quinta iniziativa di tale tipologia effettuata dalle banche popolari di piccole e medie dimensioni, dopo le operazioni di cartolarizzazione POP NPLs 2018, POP NPLs 2019 e POP NPLs 2020, Luzzatti POP NPLs 2021.

“La cartolarizzazione è la quarta alla quale aderiamo – commenta Felice Delle Femine – e rientra nella nostra strategia di miglioramento della qualità degli attivi, che ci ha consentito di realizzare quindi, in soli quattro anni, un significativo obiettivo di de-risking che oggi permette alla banca di esprimere un sostenibile NPL ratio lordo, stimato a fine anno al 5,80% circa. Orbene, tale importante ultimo traguardo ci consentirà di affrontare le contingenze di mercato e le non poche sfide esterne con rinnovata determinazione”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti