giovedì 6 Ottobre 2022
HomeCultura e SpettacoliBella stagione artistica al teatro Vittorio Mezzogiorno di Cercola

Bella stagione artistica al teatro Vittorio Mezzogiorno di Cercola

Cercola. Dopo due anni difficili per la cultura e lo spettacolo, quest’anno si riparte con la consacrazione definitiva del “Teatro Vittorio Mezzogiorno” a Cercola, per essere riferimento culturale sul territorio e con una programmazione teatrale di qualità. Qualche mese prima dallo scoppio della pandemia , lo storico istituto religioso “Figlie di S.Anna”  ha affidato la direzione artistica del piccolo teatro al regista Pasquale Sannino.
Fin da subito ha preso vita ad una vera e propria scuola di teatro “SCUOLAB”con: docenti esperti in dizione (Alfonso Volpe), clown-mimo (Gianni Martone), storia del teatro (Rachele Esposito), voce-canto (Luciana Mazzone), corpo-movimenti coreografici (Carmen Ragosta) e recitazione, disciplina di cui Sannino si occupa.


Il direttore artistico spiega: “Quest’
anno, dopo i due anni di pandemia trascorsi e superando lo scetticismo iniziale di qualcuno, si contano già circa cento adesioni, divisi in tre fasce di età, 10-13, 14-18, 19-99 anni. In questi tre anni si sono tenuti anche alcuni spettacoli, però adesso si riparte con la consacrazione definitiva del teatro Vittorio Mezzogiorno per un ritorno ad essere riferimento culturale sul territorio , con un cartellone di tutto rispetto”.


Infatti per la rassegna teatrale in programma per la prossima stagione ci sono g
randi artisti, come: Enzo Attanasio, Maria Bolignano, Paolo Caiazzo, Alessia Moio, l’accademia della fantasia, il Teatro degli Assurdi ed altri come anche immancabili gli spettacoli de “Gli Amici Del Teatro”, compagnia stabile che Sannino dirige da 25 anni.

Molte altre iniziative verranno proposte all’interno della programmazione 2022/2023, come presentazioni di libri, premio Filangieri, salotti culturali, compagnie di amatori e tanto altro ancora.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti