lunedì 8 Agosto 2022
HomePoliticaBeneduce, Granato e Rianna: "Una scuola nella mai aperta Casa di Riposo...

Beneduce, Granato e Rianna: “Una scuola nella mai aperta Casa di Riposo di via Circumvallazione”

Somma Vesuviana. Una scuola nella mai aperta Casa di Riposo di via Circumvallazione, è la proposta dei consiglieri Domenico Beneduce, Antonio Granato e Salvatore Rianna che hanno firmato e protocollato una mozione chiedendo al Consiglio Comunale tutto di esprimersi in merito e dare così alla Giunta un indirizzo politico che si discosta da quello ipotizzato negli anni scorsi e, comunque, mai realizzato. “A Somma Vesuviana – dichiarano i consiglieri di opposizione – la situazione in cui versa il patrimonio di edilizia scolastica è a dir poco drammatica, pensiamo perciò che meglio sarebbe adibire quell’immobile a scuola. Anzi, a dirla tutta, con tante strutture fatiscenti per i quali il Comune di Somma Vesuviana sborsa fior di quattrini, l’edificio in disponibilità comunale sarebbe davvero una manna dal cielo e una speranza di scuola decente per tante generazioni”.

 

“La particolare e favorevole ubicazione della struttura – scrivono Rianna, Beneduce e Granato nella mozione – permetterebbe un facile accesso ad una platea scolastica molto numerosa che, ad oggi, fruisce della sola scuola di via Mercato Vecchio, edificio detenuto in locazione”. L’edificio, su un lotto di circa 4200 metri quadri, risale alla fine degli anni ’80, non è mai stato né aperto né completato e nel 2020 l’Amministrazione Comunale aveva avviato un’indagine di mercato per acquisire manifestazioni d’interesse. A Luglio del 2021, la PO4 (Lavori Pubblici), approntò un progetto di fattibilità tecnico – economica per la trasformazione della struttura in Comunità Tutelare e dalla relazione si evince che “l’immobile è in stato di abbandono” e che “la struttura è ampiamente danneggiata a causa di atti di vandalismo e furti”.

 

“Va altresì precisato – dicono Granato, Rianna e Beneduce – che a tutt’oggi non è stato avviato alcun avviso pubblico a riguardo. Riteniamo, e auspichiamo che tutto il Consiglio Comunale sia d’accordo, che destinare la struttura ad ospitare un’Istituzione Scolastica sia una scelta più socialmente adeguata”.

Articoli recenti