domenica 17 Gennaio 2021
Home Sport Benevento Calcio, le interviste del post partita dopo la gara con l'Atalanta

Benevento Calcio, le interviste del post partita dopo la gara con l’Atalanta

“Oggi erano tanti gli assenti, ma la squadra è stata brava. Abbiamo rischiato di essere pericolosi in due ripartenze sull’1-1 e poi abbiamo preso gol. Il secondo gol non è da subire perché eravamo messi meglio. Sull’1-1 la squadra ha fatto bene e ha dato tutta sé stessa. Poi è chiaro che l’Atalanta fa dei cambi ed è devastante. Noi abbiamo fatto tre partite in sei giorni con 10-12 assenti, ma sono felice perché ho fatto giocare tanti ragazzi. Era chiaro che potessimo pagare qualcosa, ma abbiamo fatto una buona gara. Siamo stati in partita fino al 2-1. Lì dovevamo essere più bravi, ma capita”. E’ il commento alla sconfitta per 4-1 in casa contro l’Atalanta del tecnico del Benevento, Filippo Inzaghi ai microfoni di Sky Sport. “E’ improponibile per una squadra medio-piccola giocare tre partite in sei giorni. L’Atalanta è la squadra che mi ha impressionato più di tutti, ha dei cambi incredibili e una fisicità da Champions League. Mi sarebbe piaciuto giocarmela al completo, come fatto con la Lazio e con la Juve. Siamo stati in partita fino al 2-1. Non meritavamo di subire tanti gol, ma mi tengo le cose positive”. E sul campionato dei campani Inzaghi conclude. “Se firmerei per salvarmi all’ultima giornata? A priori non firmo mai niente, nel senso che mi piacerebbe soffrire meno. Ma se penso da dove siamo partiti mi piacerebbe anche salvarmi all’ultima giornata. Salvarsi sarebbe il nostro scudetto e sarà complicato, al di là della classifica che abbiamo, perché dietro di noi ci sono squadre come Torino e Fiorentina che non c’entrano nulla con la salvezza. Se abbiamo questo spirito possiamo rendere la vita difficile a tutti”.



- Advertisement -
Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -
error: Contenuto protetto !!