mercoledì 27 Gennaio 2021
Home Appuntamenti Bimillenario morte Ottaviano Augusto, celebrazione in piazza Duomo

Bimillenario morte Ottaviano Augusto, celebrazione in piazza Duomo

NOLA. Bimillenario morte Ottaviano Augusto. Nel giorno del bimillenario della sua morte, la città di Nola lo ricorda con una cerimonia prevista alle ore 10 di questa mattina, martedì 19 agosto, quando ai piedi dell’omonima statua in piazza Duomo sarà deposta una corona di alloro. A settembre al via le celebrazioni augustee.

Duemila anni fa, il 19 agosto, moriva a Nola Cesare Ottaviano Augusto, l’uomo più potente del mondo antico, ideatore di quell’ineguagliato e ineguagliabile sistema di ordinamenti politici, sociali ed economici, qual è stato l’impero romano. Nel giorno del bimillenario della sua morte, la città di Nola lo ricorda con una cerimonia prevista alle ore 10 di domani, martedì 19 agosto, quando ai piedi dell’omonima statua in piazza Duomo sarà deposta una corona di alloro. Un momento celebrativo che anticipa il ricco e variegato calendario di appuntamenti dedicati ad Augusto, promosso dall’assessorato ai beni culturali dell’ente di piazza Duomo, in programma in città a partire dalla seconda metà di settembre. Teatro, visite guidate, letture drammatizzate, racconti, canti, convegni animeranno la città di Nola sino alla metà di ottobre riportando l’atmosfera ai fasti dell’antica Roma. Eventi che saranno annunciati, con dovizia di particolari, in conferenza stampa nei primi giorni di settembre. “Nola si prepara a vivere uno dei momenti storici più attesi celebrando uno dei suoi ‘figli’ più illustri – ha dichiarato l’assessore ai beni culturali, Cinzia Trinchese -. Un mese intero dedicato ad Augusto con una serie di iniziative che rivisiteranno le luci e le ombre della sfera pubblica e privata con cui si alimentò la straordinaria avventura di colui che, a ragione veduta, è annoverato tra i più Grandi protagonisti della storia politica e sociale dell’umanità. Un vanto per Nola, che mai dimentica”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -