mercoledì 2 Dicembre 2020
Home Attualità Bonus: accordo Confapi-Intesa Sanpaolo per liquidità a imprese

Bonus: accordo Confapi-Intesa Sanpaolo per liquidità a imprese

Napoli. Il presidente Raffaele Marrone: “Soluzioni per i crediti d’imposta delle pmi”.

Confapi e Intesa Sanpaolo hanno siglato un accordo per il supporto e l’assistenza alle imprese per gli interventi previsti dai meccanismi Eco Bonus e Sisma Bonus, introdotti dal Decreto Rilancio. La partnership offre alle aziende del sistema Confapi un pacchetto di soluzioni per rendere liquidi i crediti di imposta acquisiti tramite lo sconto in fattura e l’accesso a linee di finanziamento ad hoc.

- Advertisement -

Nel dettaglio, Intesa Sanpaolo condivide con gli associati Confapi le seguenti formule prevedendo finanziamenti nella forma di «anticipo contratti» finalizzati ad accompagnare le imprese nella gestione degli appalti e nell’esecuzione dei lavori, anche con il sostegno del Fondo Centrale di Garanzia; l’acquisto dei crediti d’imposta afferenti agli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio e liquidazione degli stessi con la formula della cessione pro-soluto; un servizio di assistenza per le imprese mediante l’utilizzo di una piattaforma dedicata grazie alla collaborazione con Deloitte per la gestione dei passaggi amministrativi e delle certificazioni necessarie in ordine alla gestione fiscale dei crediti di imposta.

Per agevolare gli investimenti in beni strumentali funzionali agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica degli edifici, Intesa Sanpaolo fornisce, in aggiunta alle misure del Decreto Liquidità, un finanziamento a medio-lungo termine con una durata fino a 72 mesi e preammortamento sino a 36 mesi; prodotti di leasing e di reverse factoring o confirming per il sostegno ai fornitori.

Particolare attenzione sarà rivolta all’individuazione di soluzioni volte alla realizzazione di nuovi progetti o al miglioramento delle strutture produttive con possibilità di ricorrere fino al 31 dicembre alla garanzia gratuita del Fondo di Garanzia o a SACE. Inoltre, grazie al consolidato rapporto con il Gruppo BEI, Intesa Sanpaolo mette a disposizione delle imprese associate e di tutta la filiera finanziamenti a medio lungo termine o leasing finanziario.

Per dare ulteriore slancio alle imprese associate, l’accordo prevede anche la partecipazione al Programma Sviluppo Filiere di Intesa Sanpaolo che, avviato a fine 2015, consente alle aziende che investono in innovazione, sostenibilità e qualità del prodotto di migliorare il costo del credito con una forte attenzione allo sviluppo delle filiere green. In questa cornice, le sinergie fra il primo gruppo bancario italiano e Confapi comprenderanno anche la condivisione di strumenti di finanziamento denominati Sustainability Loan per investimenti in progetti d’impresa che agevolino il perseguimento di obiettivi sostenibili in logica ESG (Environmental Social Governance).

«Con questo accordo, Confapi ha dimostrato di essere un tassello confederazionale sempre più importante. Il Superbonus 110% può essere veramente una possibilità decisiva per far ripartire un settore chiave dell’economia italiana, come quello edilizio. Adesso bisognerà tutelarlo con l’abbattimento della burocrazia e con interventi di sicurezza nei cantieri privati, soprattutto nelle aree di maggiore difficoltà», è stato il commento del presidente di Confapi Napoli, Raffaele Marrone.

«Ricordiamo che Confapi Napoli già a febbraio affrontava argomenti quali ecobonus e sismabonus, guardando al futuro e credendo nella possibilità di questo nuovo modo di smuovere i settori. E oggi vuole continuare a essere di supporto agli imprenditori, portando avanti un confronto sempre positivo e chiarificatore sulle impostazioni e le linee guida che saranno date. Il tutto anche grazie al rapporto instauratosi con l’Agenzia delle Entrate territoriale, che – conclude Marrone – già sei mesi fa fu risolutore di molti dubbi per i nostri associati».

Napoli, 2020

L’ufficio stampa

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Il Comune buca il pavimento medievale del Casamale. Arci, Legambiente e I.RE.S.CO.L scrivono al Parco

Somma Vesuviana. Il Comune ha bucato il pavimento medievale del Casamale per inserire dei paletti in ghisa. Sulla vicenda intervengono le associazioni Arci...

Mariglianella. Valentina Rescigno entra nel Consiglio della Città Metropolitana

Mariglianella. La Consigliera Comunale, Dott.ssa Valentina Rescigno, Assessore al Bilancio con l’Amministrazione Comunale di Mariglianella, retta dal Sindaco Dott. Arcangelo Russo, comunica il suo...

L’ambulanza di Marigliano salva coppia di anziani abbandonati dalla badante

Marigliano. A cinque giorni da quando è entrato in funzione il servizio di l'ambulanza comunale "Covid 19" ha già ottenuto importanti risultati: 12...

Rifondazione Comunista chiede in Parlamento una commissione di indagine per Marigliano

Marigliano. Dal Circolo “Che Guevara” Prc Marigliano riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo. Rifondazione Comunista chiede in Parlamento una commissione di indagine...

Nuovi e importanti progetti per l’associazione teatrale “I Giovani della Piazza”

Terzigno. Il 2020 ci ha rallentato ma non fermati. L’associazione Teatrale “I Giovani della Piazza” di Terzigno è al lavoro per nuovi, importanti progetti....
- Advertisment -