martedì 29 Settembre 2020
Home Attualità Boscoreale. Riaprirà a Settembre il plesso scolastico Nicola De Prisco

Boscoreale. Riaprirà a Settembre il plesso scolastico Nicola De Prisco

“Il plesso scolastico Nicola De Prisco sarà pronto a essere riutilizzato dagli alunni per fine settembre”. Ad annunciarlo è stato il direttore dei lavori, Sergio De Felice, nel corso di un sopralluogo sul cantiere svolto stamattina dal sindaco Antonio Diplomatico, dal caposettore lavori pubblici Sergio De Prisco e dal dirigente scolastico Pasqualina Del Sorbo.

“I lavori di ripristino delle condizioni statiche dell’edificio scolastico di via Nicola De Prisco stanno procedendo sollecitamente – ha commentato il sindaco Antonio Diplomatico – . I cittadini possono stare tranquilli in quanto dopo le vacanze estive ritroveranno la scuola pienamente funzionale. E’ questo il nostro impegno. In questo periodo  – ha aggiunto il sindaco – saremo particolarmente vigili per monitorare costantemente lo stato dei lavori. Con il direttore dei lavori ci siamo dati un nuovo appuntamento per fine luglio per verificare l’evoluzione degli interventi”.

- Advertisement -

Nel merito degli interventi tecnici in corso, il direttore dei lavori, Sergio De Felice, ha spiegato “Stiamo ripristinando le condizioni di sicurezza perché ci sono diverse zone ammalorate delle strutture in cemento armato costruito negli anni ’80, per ui dovremo ripristinare il copri ferro. Abbiamo fatto corpose indagini su questa scuola ed è emerso che il calcestruzzo ha buone caratteristiche, però i copri ferro sono stati scaldati da ossidazione dei ferri e pertanto è necessario ripristinarli. Saranno ripristinate anche le condizioni di sicurezza relative agli impianti di messa a terra e, con una perizia di variante, saranno rifatti anche gli impianti idrici dei bagni, come richiesto dal dirigente scolastico. Tutto questo per dare una situazione di agibilità alla scuola. Questi sono i lavori di una prima fase. Successivamente la scuola sarà sottoposta ad altri interventi più corposi, per i quali è stato richiesto un finanziamento al Ministero della pubblica istruzione, che prevedono l’adeguamento sismico dell’intera struttura, l’efficientamento energetico e  la sostituzione della centrale termica”.

Si ricorda che il plesso scolastico è chiuso dallo scorso 12 ottobre allorquando il sindaco fu costretto ad adottare ordinanza a tutela dell’incolumità e sicurezza degli alunni e del personale scolastico, dopo che erano state rilevate alcune criticità allo stabile che hanno richiesto approfonditi esami  e prove di laboratorio per la verifica strutturale dell’edificio.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Scuola. Aprire in sicurezza, l’Asl Na3 sud forma insegnanti Covid

L’Asl Napoli 3 Sud al fianco degli istituti per una riapertura in sicurezza. In collaborazione con le istituzioni scolastiche regionali l’azienda sanitaria ha attivato...

Novità editoriale: “Sopravvissuti”. Le presentazioni

NAPOLI. Martedì 29 settembre ore 18:30  in diretta sul canale YouTube della Polidoro Editore con Vincenza Alfano, Giovanna Scalzo e Antonio Esposito e Sabato 3...

“Abitare la storia: la casa dei Correale”, visita guidata a Sorrento

SORRENTO. Il presidente Gaetano Mauro, il CdA e il direttore Filippo Merola, nell’ottica di collaborazione con le associazioni locali già da tempo intrapresa con...

Successo per il Premio Ambasciatori del Sorriso 2020

SAN VITALIANO. Grande successo per il Premio  Ambasciatori del Sorriso 2020. Tra i premiati tante eccellenze. Dott. Paolo Ascierto, il magistrato Catello Maresca, lo scultore...

Giovedì sera al Museo, riparte la programmazione al MANN

NAPOLI. Visite ed eventi serali al Museo, si riparte: dal 1° ottobre al 3 dicembre, il MANN sarà aperto ogni giovedì, dalle 20 alle...
- Advertisment -