domenica 24 Gennaio 2021
Home Attualità Botteghe chiuse a S.Gregorio Armeno. Artigiani: "Siamo in ginocchio"

Botteghe chiuse a S.Gregorio Armeno. Artigiani: “Siamo in ginocchio”

NAPOLI. Sos presepi S.Gregorio Armeno, aiutateci. Botteghe ancora chiuse, artigiani chiedono incontro a De Luca.

Saracinesche chiuse e un cartello davanti ad ogni bottega dell’artigianato presepiale: “Io non apro, senza aiuti le botteghe di San Gregorio Armeno muoiono e con loro la storica tradizione di Napoli e ne soffrirà inevitabilmente tutta la città e la Campania”. Così gli artigiani del presepe a Napoli protestano nel giorno dell’apertura di tutti i negozi in Italia, sottolineando la crisi profondissima per il covid19. San Gregorio Armeno, la strada sempre affollata di turisti tutto l’anno e gremita con tanto di sensi pedonali obbligati da novembre a Natale, è deserta. In strada solo i pastorai.
“Chiediamo subito un incontro al governatore De Lucaspiega l’artigiano Dino Bavarodopo aver parlato con il sindaco per continuare questa splendida tradizione. Dopo tre mesi di chiusura siamo in ginocchio, la produzione è ferma e la vendita è zero, ci serve un sostegno per mantenere la tradizione del presepe napoletano”.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -