sabato 1 Ottobre 2022
HomeAppuntamentiBullismo e Femminicidio, istituzioni, esperti e studenti a confronto

Bullismo e Femminicidio, istituzioni, esperti e studenti a confronto

CERCOLA. Bullismo e Femminicidio, si terrà domani, martedì 15 aprile, alle ore 10, presso la scuola media “De Luca-Picione Caravita” di Cercola (Napoli) il convegno intitolato “Dall’abuso dei minori alla violenza sulle donne”.

Promosso dal Comune di Cercola l’incontro in programma nella scuola di via Aldo Moro 1 si realizza in collaborazione con l’Istituto Comprensivo ed intende sensibilizzare i giovani sul tema della violenza, attraverso una dettagliata analisi delle problematiche ad esso legate, cui offriranno il loro libero contributo rappresentanti delle istituzioni, esponenti del mondo sindacale ed esperti.

“E’ fondamentale –  dichiara il Sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo – promuovere a scuola momenti di confronto con i ragazzi su tematiche che li coinvalgono in prima persona  e possano contribuire alla loro formazione non solo scolastica”. “L’iniziativa – afferma l’assessore comunale alle Pari Opportunità, MariarosariaDonnarumma – è stata ideata in un’ottica di educazione alla differenza di genere ed al rispetto degli altri ed intende fornire ai ragazzi un quadro conoscitivo delle risposte istituzionali al problema, individuando le buone pratiche presenti”.

Dei due allarmanti fenomeni discuteranno, moderati da Isabella Bonfiglio, responsabile del Coordinamento delle Pari Opportunità della UIL Campania, Gaetano Vrola, Comandante della stazione dei Carabinieri di Cercola,Francesca Beneduce, presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Campania, Luisa Testa, consigliera di Parità della Provincia di Napoli, Rosalba Cenerelli, segretaria della Camera del Lavoro Metropolitana Cgil di Napoli, le psicologhe Anna Gorizia Olivares, Roberta Guadagnini e l’avvocato Flavio Ambrosino.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti