lunedì 18 Gennaio 2021
Home Cronaca Burrificio, i Nas: chiuse alcune aree e sequestrati 238 quintali di cagliata

Burrificio, i Nas: chiuse alcune aree e sequestrati 238 quintali di cagliata

AGEROLA. Nas di Napoli, i controlli. “La Goccia Bianca s.r.l.”, chiuse alcune aree del burrificio e sequestrati 238 quintali di cagliata vaccina da sottoporre a ulteriori analisi: condizioni igienico-sanitarie precarie.

Questo il risultato di una serie di controlli e verifiche che i carabinieri del Nucleo antisofisticazione di Napoli (Nas), hanno eseguito nel pomeriggio all’interno dell’azienda agerolese, legalmente rappresentata da un 39enne I. E. del luogo. Il controllo – eseguito secondo quanto disposto dal Ministero della Salute che detta, inoltre, specifiche di controllo sugli alimenti dalla tracciabilità alla fattezza del prodotto finale – aveva lo scopo di effettuare una verifica igienico-sanitaria dei locali e macchinari tesi alla lavorazione e produzione degli alimenti trattati.

I militari, dunque, coadiuvati dal personale dell’Unità operativa dell’Azienda sanitaria della Napoli 3 Sud hanno effettuato controlli minuziosi nel burrificio procedendo alla fine degli stessi alla chiusura amministrativa di un locale e all’interdizione all’uso di un piazzale – un’area di complessivi 200 metri quadri –  entrambi adibiti allo stoccaggio di cagliata, poiché il primo presentava carenti condizioni igienico-sanitarie mentre il piazzale era stato attivato abusivamente. Non solo. Ancora nel corso delle verifiche i carabinieri dell’Antisofisticazione hanno sequestrato a scopo cautelativo sanitario, 238 quintali circa di cagliata vaccina. Prodotto, quest’ultimo, che sarà ulteriormente sottoposto a prelievo di campioni al fine di eseguirne un’ indagine microbiologica.

- Advertisement -

di Patrizia Panico

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -
error: Contenuto protetto !!