giovedì 2 Dicembre 2021
HomeComunicati stampaCaiazzo, buona la prima al Teatro Jovinelli

Caiazzo, buona la prima al Teatro Jovinelli

Egea - Black Friday

Discreto successo di pubblico per il primo appuntamento stagionale a Palazzo Mazziotti.
La stagione 2021/2022 al Teatro Jovinelli di Caiazzo è cominciata nel segno della partecipazione di pubblico. Dopo molti mesi di blocco legato all’emergenza sanitaria, la sala di Palazzo Mazziotti si è ripopolata di appassionati che hanno assistito al primo spettacolo previsto dal cartellone ufficiale composto da 8 appuntamenti. Gli appassionati caiatini, e non solo, hanno potuto assistere a ‘Capricorno come Gesù’, commedia in due atti di Gennaro Scarpato ed Oreste Ciccariello, che ha visto sulle tavole di palcoscenico Enzo Varone, Rosaria Petrillo, Carmen Bruno, Peppe Sannino, Francesco Pirozzi e Ciro Liucci, responsabile anche della regia.


Il direttore artistico ha avuto modo di commentare: ‘E’ stato un ottimo inizio dopo mese di stop obbligato. La gente comincia a ritornare alle abitudini di sempre. Il teatro rappresenta la normalità ma soprattutto la gioia di vivere. Per noi operatori del settore è un sollievo ritrovare le poltrone occupate e le luci accese. Continueremo con il cartellone fino a primavera, con una media di uno spettacolo al mese’.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti