sabato 22 Gennaio 2022
HomePoliticaCaldoro (FdI): "Cialtronata è De Luca che offende istituzione che rappresenta"

Caldoro (FdI): “Cialtronata è De Luca che offende istituzione che rappresenta”

Napoli.  – “Nel consueto monologo del venerdì, il presidente della Regione ha pesantemente offeso il Governo definendo una ‘cialtronata’ il ricorso, vinto, presentato dal governo al Tar contro l’ordinanza di chiusura delle scuole. La ‘cialtronata’ è offendere l’istituzione che si rappresenta e De Luca lo fa ogni giorno trattando i campani non da cittadini ma da suoi sudditi”. Lo dichiara Alessandra CALDORO, del direttivo cittadino di Fratelli d’Italia di Napoli. “La ‘cialtronata’ – prosegue – è mistificare, perché il Governo ha fatto ricorso, ma è stato un decreto del Tar a sospendere l’ordinanza. Il dispositivo del Tar attribuisce pesantissime responsabilità alla gestione dell’emergenza di De Luca. Ma lui, come sempre, utilizza la tattica difensiva dell’attacco. Ma non c’è difesa che tenga, lo scaricabarile è la più grande cialtronata. Ancor più grande nel caso di De Luca, perché il suo partito è al governo e suo figlio è vice capogruppo alla camera del Pd. Cialtronata è non prendere le distanze dalle parole di De Luca, attendiamo reazioni del Partito democratico e del sindaco Manfredi che del Governo si dice estimatore. Noi di Fdi siamo all’opposizione di Draghi, ma siamo campani e non subiremo la ‘cialtronata’ di essere sudditi di De Luca. Siamo patrioti e cittadini italiani”, conclude Alessandra Caldoro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti