giovedì 24 Giugno 2021
HomeCronacaCamorra a Ponticelli, consigliere Marzatico: 'Basta retorica lo Stato risponda'

Camorra a Ponticelli, consigliere Marzatico: ‘Basta retorica lo Stato risponda’

Napoli. Settimane di terrore nel quartiere Ponticelli tra stese e attentati dinamitardi, chiari segnali che esplicano un disegno camorristico per il controllo del territorio. Complessi edilizi che dovrebbero essere presidiati militarmente per contrastare il dilagare della criminalità che negli ultimi giorni sta assumendo contorni sempre più preoccupanti. Abbiamo ascoltato l’avvocato Stefano Marzatico consigliere di Municipalità, che il quartiere lo vive e da anni porta avanti la sua battaglia, quella della legalità. Marzatico commenta ciò che sta avvenendo, asserendo che non basta più la coscienza civile, quella già c’è e i cittadini la stanno portando avanti con orgoglio, ma adesso in quelle terre di periferia c’è l’urgenza che lo Stato risponda subito: «Ciò che accade oramai da qualche mese su questo territorio va ben oltre la consapevolezza dell’esistenza della criminalità organizzata. Il modus operandi adottato negli ultimi mesi si avvicina oramai più al terrorismo che alla criminalità organizzata, già di per se un fenomeno che fa inorridire. Tuttavia mi duole ribadire che ci troviamo anche innanzi ad un silenzio assordante della classe politica nazionale, regionale e comunale che in questi territori raccoglie consensi in ogni tornata elettorale. Salvo qualche rara eccezione non si può non notare l’indifferenza davanti a questi fenomeni» commenta il consigliere e continua:«come se la periferia non esistesse o fosse un mondo lontano anni miglia. Qualcuno parla di coscienze. Quali coscienze? Quelle di inermi cittadini costretti ad affrontare e rifiutare senza mezzi la camorra o la coscienza di chi è stato eletto al Senato, alla Camera dei Deputati, al Consiglio Regionale e non proferisce parola su tali eventi? Chiedono ai cittadini di ribellarsi e nel contempo si nascondo dietro ad un muro di retorica stomachevole». Marzatico poi attacca: «Non conoscono nulla di Ponticelli, San Giovanni e Barra. Non sanno che in questo territorio ci sono oltre 100 mila abitanti che combattono e sopravvivono con la sola forza della coscienza. Sono troppi pochi quelli che prendono posizioni e troppi quelli che sfruttano politicamente questo territorio»

Leggi anche

http://

 

La camorra semina il terrore a Ponticelli, bomba in via Lombardi

Camorra a Ponticelli, un’altra bomba danneggia 8 auto

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti