venerdì 17 Settembre 2021
HomeSportCampionato di serie A: Mertens e Gabbiadini fanno sorridere Benitez

Campionato di serie A: Mertens e Gabbiadini fanno sorridere Benitez

Campionato di serie A: Mertens e Gabbiadini fanno sorridere Benitez. Vittoria sofferta, ma meritata per gli uomini di Benitez che battono di misura il Cesena penultimo in classifica e blindano il quarto posto in campionato.

L’inizio di gara ha confermato le solite amnesie difensive degli azzurri; al quarto d’ora Defrel portava in vantaggio i romagnoli con un sinistro da fuori area. Il gol avversario scuoteva gli azzurri che nel giro di due minuti ribaltavano il risultato con Mertens e Gabbiadini. Nella ripresa Defrel pareggiava nuovamente i conti, ma ci pensava Mertens a fissare il punteggio sul 3-2 finale.

Nel Napoli Higuain, non al meglio, siede in panchina, al suo posto, al centro dell’attacco azzurro, viene schierato Gabbiadini. In difesa si rivede dal primo minuto gioco Koulibaly.

Formazioni:

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Mesto, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Jorginho; Callejon, Hamsik, Mertens; Gabbiadini. All. Pecchia. (Benitez squalificato).

Cesena (4-2-3-1): Agliardi, Volta, Capelli, Krajnc, Renzetti, Tabanelli, De Feudis, Cascione, Carbonero, Brienza, Defrel. All. Di Cralo.

Cronaca della partita:

Al 13’ Brienza pennella un cross per la testa di Carbonero, conclusione debole ed Andujar para. Dopo due minuti gli ospiti passano in vantaggio: contropiede cesenate con Tabanelli, servizio per Defrel, nessuno lo contrasta, che batte Andujar con un gran sinistro da fuori area. La reazione azzurra è veemente: al 18’ Callejon cerca un compagno di squadra nell’area di rigore avversaria, sfera deviata da un avversario e liscio di Volta, Mertens è il più veloce di tutti e batte Agliardi. Al 20’ Mertens parte dalla sinistra e supera due avversari, cross al centro e deviazione vincente di Gabbiadini. Al 32’ un cross di Hamsik viene deviato da un difensore bianconero, ma Agliardi non si fa sorprendere e para. Nel recupero arriva il pareggio del Cesena: discesa dalla destra di Volta cross al centro per lo smarcato Defrel che di piatto sinistro batte Andujar. Il primo tempo termina in parità.

Al 55’ Albiol pesca Mertens in posizione regolare, il belga calcia fuori a tu per tu con Agliardi. Incredibile occasione fallita dagli azzurri! Il gol è rimandato di pochi minuti: ennesima azione travolgente dalla sinistra di Mertens che entra nell’area di rigore cesenate, uno-due con Hamsik (un po’ fortunoso) e palla sul secondo palo per il nuovo vantaggio partenopeo. Al 65’ numero di Brienza in rovesciata, Andujar si supera e devia la sfera in angolo. Al 69’ i padroni di casa vanno vicini al quarto gol con Hamsik, ma il capitano azzurro impatta male sulla sfera, da buonissima posizione, e l’occasione sfuma. L’assist smarcante era stato di Ghoulam.

Mertens e un buon secondo tempo fanno guadagnare tre punti importantissimi agli azzurri per rimanere attaccati al treno Champions.

Onore al Cesena, che nonostante la matematica retrocessione in serie B, tiene in ansia il Napoli che deve sudare sette camicie per batterlo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti