lunedì 26 Settembre 2022
HomeSportCampionato di serie A, azzurri: macchina da gol micidiale

Campionato di serie A, azzurri: macchina da gol micidiale

Campionato di serie A, azzurri: macchina da gol micidiale. Gli azzurri si congedano dal San Paolo (chiuso al pubblico a causa dei fatti di Roma) e liquidano con una sonora cinquina il Verona di Mandorlini.

Il bilancio stagionale è abbastanza positivo: raggiungimento del terzo posto, che significa preliminari di Champions league, vittoria della Coppa Italia, record di vittorie esterne in un campionato e di gol segnati, 104 considerando tutte le competizioni, record di punti eguagliato.

Benitez dà un po’di gloria a Doblas dal primo minuto e conferma Zapata al centro dell’attacco. Anche Mandorlini dà spazio al secondo portiere Nicolas e al centrocampista Sala.

Formazioni:

Napoli (4-2-3-1): Doblas; Maggio, Henrique, Britos, Ghoulam; Jorginho, Dzemaili; Callejon, Mertens, Insigne; Zapata
A disp.: Reina, Colombo, Fernandez, Mesto, Inler, Reveillere, Pandev. All.: Benitez

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Cacciatore, Moras, Marques, Agostini; Sala, Donadel, Hallfredsson; Iturbe, Toni, Marquinho.
A disp.: Rafael, Gonzalez, Cirigliano, Donsah, Jankovic, Cacia. All.: Mandorlini

Arbitro: Pairetto

Cronaca della partita:

Dopo solo 4’, il Napoli passa in vantaggio con Callejon (ventesima rete stagionale per lo spagnolo), che non sbaglia su suggerimento di Mertens. Al 13’ raddoppio azzurro: Mertens, secondo assist per il belga, serve Zapata che con un perfetto diagonale spiazza il portiere Nicolas. Al 18’ si fa vedere il Verona, ma il colpo di testa di Toni non impensierisce Doblas. Al 25’ Zapata porta a tre le reti: uno-due tra Jorginho e Callejon, cross dello spagnolo e colpo di testa del colombiano. Al 28’ tiro dalla distanza di Insigne, Nicolas para. Al 42’ ci prova Mertens dalla distanza, Nicolas para in due tempi. Fine del primo tempo, partita a senso unico con gli azzurri che hanno giocato con lucidità e scioltezza, con tocchi di prima e giocate veloci.

Al 50’ tiro di Iturbe che non crea problemi a Doblas. Al 61’, Mertens sigla il 4-0 superando il portiere Nicolas dopo una bella azione. Al 65’ Iturbe segna su calcio di punizione (tiro deviato dalla barriera) il gol della bandiera per gli scaligeri. Al 76’ arriva il secondo gol personale di Mertens che di prima intenzione mette alle spalle di Nicolas su assist di Insigne. All’81’, gran tiro di Gomez e grande risposta di piede di Doblas. All’83’ Nicolas non è da meno e salva su Maggio.

Il Napoli raggiunge quota 78 punti in campionato, eguagliando così il record dello scorso anno.

Per il Verona svanisce il sogno Europa league, che però nulla toglie all’ottimo campionato, si tratta pur sempre di una neo-promossa in serie A, quindi chapeau.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti