venerdì 27 Gennaio 2023
HomeAttualitàCapodanno a Pomigliano, fuochi e botti vietati su tutto il territorio comunale

Capodanno a Pomigliano, fuochi e botti vietati su tutto il territorio comunale

Pomigliano. In vista dei festeggiamenti di Capodanno, il Comune di Pomigliano ha pubblicato un’ordinanza che vieta su tutto il territorio comunale l’utilizzo dei prodotti esplodenti:

Considerato che è diffusa consuetudine su tutto il territorio comunale, in occasione di festività pubbliche e/o religiose, matrimoni, feste private etc., accendere fuochi d’artificio, petardi, mortaretti e, in generale, prodotti esplodenti, in assenza dell’autorizzazione richiesta dalla legge;

Dato atto che la descritta condotta, oltre ad essere vietata dalla legge, rappresenta un oggettivo pericolo per la sicurezza e l’incolumità delle persone, dei bambini e degli animali dal momento che troppo spesso i materiali esplodenti vengono utilizzati in assenza di qualsivoglia misura precauzionale, necessaria ad evitare pericoli e danni a persone e a cose;

Tenuto conto che esiste un oggettivo pericolo derivante anche da11’utilizzo di quei prodotti per i quali è ammessa la vendita al pubblico, trattandosi comunque di materiale esplodente e, quindi, in grado di recare pregiudizio a persone e a cose;

Tenuto conto che dal1’esplosione di tali materiali derivano danni ambientali di notevole rilevanza che concorre a peggiorare la qualità dell’aria del territorio comunale;

ORDINA

 

 

  • a tutti i cittadini il divieto assoluto su tutto il territorio comunale di accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi, sparare armi da fuoco fuori, sparare mortaretti e simili, innalzare aerostati con fiamme e, in genere, provocare esplosioni o accensioni pericolose;
  • ai titolari di rivendite di materiale esplodente, ai titolari/ gestori di ristoranti, bar, pubblici esercizi, attività commerciali, strutture adibite ad attività di svago e ricreative ubicate su tutto il territorio comunale il divieto assoluto di accendere e/o consentire ai propri ospiti di accendere il ridetto materiale esplodente nel corso degli intrattenimenti diurni o notturni organizzati presso le proprie
  •  altresì, il divieto assoluto di vendita sulla pubblica strada e fuori degli esercizi commerciali autorizzati in sede fissa di ogni genere di materiale esplodente, anche se classificato di libera vendita, precisando che non sarà consentito autorizzare la vendita ambulante di detto materiale.

L’inosservanza delle disposizioni previste dal presente provvedimento è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dall’art. 7 bis del d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267, fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia al1’Autorità Giudiziaria.

L’imbrattamento delle pubbliche strade con i residui derivanti da materiale esplodente sarà sanzionato ai sensi dell’art. 3, comma 6, L. n. 94/2009 dell’art. 3, comma 6, L. n. 94/2009.”

Clicca QUI per visionare tutta l’ordinanza.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti