venerdì 23 Aprile 2021
HomeCronacaCarabinieri e vigili sequestrano capannone abusivo

Carabinieri e vigili sequestrano capannone abusivo

SANT’ANTIMO. Avevano cercato di approfittare del giorno di ferragosto, dove il personale addetto ai controlli è ridotto per ferie e altro, per realizzare un capannone industriale senza alcun permesso.

L’area di interesse è quella adiacente la stazione ferroviaria dove, allertati da segnalazioni, gli uomini della Polizia Locale e della Tenenza dei Carabinieri si sono recati sul posto notando dall’esterno che erano stati posizionati dei pilastri in ferro prossimi alla chiusura con coperture e tramezzature. Nel corso delle verifiche, gli operatori si sono accorti che nell’area vi erano degli operai che cercavano di darsi alla fuga ma gli stessi sono stati prontamente bloccati e condotti in ufficio per le identificazioni. All”esito delle attività, è stato disposto il sequestro del manufatto in corso di realizzazione senza alcun permesso e autorizzazione. In totale quattro i soggetti denunciati con informativa inoltrata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord dove il Magistrato ha disposto la convalida del sequestro. Per le violazioni relativa alla mancata regolarizzazione degli operati, è stato inoltrato rapporto agli enti previdenziali e all’Ispettorato del lavoro. Nell’ultimo mese circa tre i manufatti controllati in quella zona, di cui due sono risultati in regola con la documentazione mentre per il terzo, sottoposto a ristrutturazione, sono state adottate le violazioni di legge con sanzioni fino a duemilaeuro. L’attività di controllo continua senza sosta per tutelare vari beni, soprattutto quelli ambientali.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti